La candidatura di Vettel in McLaren sembrava essere forte, ma in realtà non c'è stata alcuna trattativa, almeno secondo Zak Brown. Il Ceo della scuderia di Woking smentisce tutto ciò, affermando che già dall'inverno la scelta era ristretta ai soli Sainz e Ricciardo, con quest'ultimo già contattato un paio di anni fa.

Alonso verso la Renault?


Ricciardo cercato anche nel 2018

La notizia viene fuori durante una chiacchierata di Brown con Sky Sports Uk: "Avevamo parlato con Daniel già due di anni fa, si può dire che eravamo già dei fan di Daniel da un po’ di tempo. Siamo stati vicini quando ha lasciato la Red Bull, poi è andato alla Renault e noi abbiamo scelto Sainz e Norris, i quali hanno fatto un lavoro eccezionale. Poi le situazioni si sono sviluppate e Carlos aveva un contratto in scadenza nel 2021 e aveva delle opportunità tra le quali dover scegliere. Carlos ci mancherà, ma adesso abbiamo un pilota che ha vinto 7 GP in carriera e non potremmo essere più felici."

McLaren ipoteca sede e auto storiche

Nessuna trattativa con Vettel

Brown prosegue ammettendo che con il quattro volte campione del mondo non c'è stato niente di concreto: "Vettel è un pilota fantastico e un quattro volte campione del mondo, ma eravamo piuttosto lontani già in inverno, quando eravamo convinti che nella nostra macchina avremmo avuto uno tra Carlos e Daniel. Non abbiamo discusso con nessun altro oltre, neanche dopo le ultime notizie riguardanti Sebastian, perché eravamo in una situazione già definita".

Briatore e la bozza di calendario 2020

Il futuro di Seb

Anche Brown non si è tirato indietro nel disegnare un futuro a Vettel, argomento che tiene banco oggi: "E' chiaro che oggi in Ferrari non ci sia un clima sereno tra piloti e manager, non sembrano essere una famiglia felice al momento. Credo che vedremo delle corse eccitanti nel 2020 se ripenso ai fuochi d'artificio cui abbiamo assistito l'anno scorso in Brasile che erano inevitabili. Mi aspetto ancora di più quest'anno. Parlando del futuro di Vettel, se Seb si guarda intorno vede che non ci sono opportunità alla Mercedes o alla Red Bull, non c'è alla McLaren ed ovviamente non c'è alla Ferrari, per lui dunque la Renault sarebbe la miglior scelta, ma la domanda è: avrà voglia Vettel di andare in un team che non può vincere nel 2021?".

Vettel in Ferrari: cinque anni di croce e delizia