Insieme al Gp d'Australia ed al Gp di Francia, il Gp di Monaco è uno dei tre che ha già la certezza di non far parte del calendario 2020. Questa domenica la F1 avrebbe dovuto sfrecciare tra le strade del Principato, ma lo potrà fare solo virtualmente con il Virtual Gp, pronto a tornare in questo fine settimana.

Virtual Gp Spagna: Russell beffa Leclerc

Debutto per Bottas ed Ocon

La pattuglia dei "fedelissimi" non mancherà alla tappa virtuale di Monaco e per questo motivo saranno al via Charles Leclerc su Ferrari insieme a suo fratello Arthur, George Russell con la Williams in coppia con Nicholas Latifi ed Alexander Albon su Red Bull. Antonio Giovinazzi difenderà i colori dell'Alfa Romeo-Sauber, mentre Valtteri Bottas ed Esteban Ocon si preparano al loro debutto nella Virtual Gp Series, rispettivamente con Mercedes e Ferrari. Presente anche Lando Norris con la McLaren, e con lui saranno ben otto i piloti ufficiali al via della corsa virtuale di Montecarlo. Al via anche altri piloti come il motociclista Luca Salvadori e Tonio Liuzzi, in pista con l'AlphaTauri (nel gioco F1 2019 ancora con i colori Toro Rosso), Louis Deletraz e Pietro Fittipaldi per la Haas, Esteban Gutierrez con la Mercedes, Nicholas Prost con la Renault e David Schumacher per la Racing Point.

Ferrari, riparte l'attività del Reparto Corse

Tra calciatori, surfisti e cantanti

Anche in questa occasione la "griglia di partenza" offrirà la presenza anche di altre stelle fuori dal mondo dei motori. In coppia con Giovinazzi correrà un sempre presente Thibaut Courtois, portiere del Real Madrid, con il mondo del pallone che schiera anche Pierre-Emerick Aubameyang, attaccante dell'Arsenal. La Red Bull offre il posto a Kai Lenny, surfista hawaiano, mentre per la Racing Point insieme a David Schumacher correrà Luis Fonsi, autore del tormentone dell'estate 2018 "Despacito".

Se salta Silverstone, c'è Hockenheim