GP Toscana, Pirelli alla sfida più dura dell'anno

GP Toscana, Pirelli alla sfida più dura dell'anno© Ferrari

Il Mugello, per le alte temperature attese, le numerose curve veloci e l'alto carico aerodinamico delle monoposto, rappresenta l'appuntamento tra i più duri per le gomme anche in ragione dell'elevata abrasività dell'asfalto

Fabiano Polimeni

7 settembre 2020

La pista è vera, poche altre valgono il Mugello per la sfida proposta ai piloti. E il GP della Toscana – Ferrari 1000 si preannuncia il banco di prova più impegnativo dell’anno per le gomme Pirelli. Se la Formula 1 è al debutto, in un week end di gara, tra le colline di Scarperia e San Piero, Pirelli ha sviluppato le proprie gomme proprio al Mugello nel preparare il ritorno in Formula 1 dieci anni fa.

Occhio al gran caldo

Sarà un fine settimana all’insegna di temperature ambientali particolarmente alte, tra i 30 e i 33° C della domenica, un fattore da leggere direttamente s


Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi