"Nella vita, tutto ha un'inizo e una fine..." E per Sergio Perez sono appena terminati sette anni passati con i colori del team Racing Point.

Il messicano ha detto basta. Stop alle speculazioni sul suo futuro, stop alle risposte a mezza bocca del suo team principal, Szafnauer, che in giornata ancora dichiarava come entrambi i piloti fossero stati confermati per il 2021, negando la voce di mercato più pressante da inizio stagione, quella che vede Sebastian Vettel al fianco di Stroll l'anno prossimo, quando il team cambierà nome in Aston Martin.

Checo Perez, evidentemente, già sapeva come sarebbe andata a finire la faccenda. Ha chiuso lui la storia iniziata nel 2014 con Vijai Mallya, quando la scuderia si chiamava ancora Force India, e che in tutti questi anni (fino ad ora) è valsa 5 podi e numerosi piazzamenti a Silverstone.

Il comunicato

"Nella vita tutto ha un'inizio e una fine - Si legge nel comunicato rilasciato dal pilota - E dopo sette anni assieme a questo team, il mio tempo si è concluso.

Un po' fa male, perché ho scommesso su questa squadra e assieme abbiamo superato momenti difficili. Abbiamo superato molti ostacoli e sono orgoglioso di aver contribuito a salvare il posto di lavoro a molti dei miei compagni di squadra.

Conserverò il ricordo dei bei momenti passati assieme, le amicizie e la soddisfazione di aver sempre dato tutto me stesso. 

Sarò sempre grato a Vijai Mallya per l'opportunità che mi ha dato nel 2014. Ha creduto in me e mi ha permesso di continuare la mia carriera in F1 con la Force India.

All'amministrazione presente, guidata da Lawrence Stroll, auguro il meglio per il futuro, specialmente per quanto riguarda il prossimo progetto Aston Martin.

Al momento non ho un piano B. La mia intenzione è di continuare a correre in F1, ma a condizione di trovare un progetto che mi motiva a continuare a dare il 100% a ogni giro.

Voglio ringraziare uno per uno, tutti quelli che mi hanno sostenuto in questi 10 anni. La mia famiglia, che mi è sempre stata di supporto nonostante tutto. 

I miei sponsor, che hanno creduto nel mio progetto, il mio staff e soprattutto Dio, che mi ha benedetto con la fortuna di vivere questa incredibile avventura chiamata F1.

Spero di poter dare buone notizie in futuro, ma per adesso godiamoci le prossime gare".

Mercato piloti

E adesso? Con la casella Aston Martin libera, inizia il domino dei sedili. A questo punto il via libera a Vettel è scontato, manca solo l'ufficialità. Su Perez, da tempo, c'è l'interesse di Alfa Romeo e Haas, entrambe disponibili a prendere un pilota affidabile, veloce e - che non guasta - con molti sponsor al seguito.

Staremo a vedere