Racing Point in corsa per il terzo posto nel Costruttori. Racing Point che della RP20 ha “scoperto” il 70-80%. Racing Point pronta a un importante pacchetto di aggiornamenti da mandare in pista al Mugello. Soprattutto, però, Racing Point al centro del mercato piloti e di quel che farà Sebastian Vettel nel 2021.

Indicata a lungo come unica via per Seb di permanenza in Formula 1 il prossimo anno, alternativa a un anno sabbatico, dopo la “serenità” di Checo Perez e le rassicurazioni offerte dal team, rese pubbliche in Belgio, Otmar Szafnauer torna sul punto.

Verstappen: Mugello fantastico, San Donato la preferita

E dalle parole nel corso di una lunga intervista con Michael Schmidt, su Automotorundsport, il team principal esclude l’opzione Vettel. I nostri piloti? Li abbiamo già confermati due anni fa, non c’è nient’altro da confermare. Vettel fuori? Non è mai entrato”, replica in estrema sintesi.

Le discussioni ci sono state, per ammissione dello stesso Seb. Quanto definitive possano considerarsi le parole di Szafnauer si scoprirà presto, certo è che sul punto strettamente sportivo, le prestazioni di Perez e Stroll valgono il mantenimento degli accordi – di lungo termine per il pilota messicano – annunciati in passato.

In arrivo gli sviluppi alla RP20

Al di là delle vicende di mercato, sul piano sportivo Racing Point ha deluso a Spa, dove le prestazioni attese erano altre. A Monza, con Stroll, è arrivato un podio fondamentale per limitare i danni da una McLaren con un bottino più ricco e, attualmente, terza forza in campionato.

L'editoriale del direttore: E adesso tocca al Mugello

Dal Mugello vedremo una RP20 diversa, strategia di sviluppare un pacchetto importante di novità sulla quali Szafnauer spiega: “Immediatamente la macchina era molto buona, volevamo quindi prenderci il tempo per capirla, anzitutto. Se vuoi fare quel che fa la McLaren ti serve un dipartimento Produzione più grande e noi non possiamo farlo.

Dopo Haas restiamo ancora il team più piccolo, in termini di budget e persone, scommetto che McLaren abbia dalle 200 alle 300 persone più di noi e molte di loro impiegate nella produzione. Hanno la capacità di introdurre qualcosa di nuovo a ogni gara”.

GP Toscana, Marko replica a Hamilton: 'Ci consigliò Albon'