Uno degli aspetti da regolamentare, con l'introduzione delle Qualifiche sprint del sabato, in occasione dei Gran Premi a Silverstone, Monza e Interlagos, è relativo all'utilizzo delle gomme Pirelli nell'arco del week end.

In via ordinaria, il regolamento prescrive 13 set di gomme a disposizione di ciascun pilota per GP, due dei quali da portare in gara, alla domenica. I treni di gomme sono, dallo scorso anno, predefiniti nell'allocazione delle mescole.

L'editoriale del direttore: Max vs Lewis sfida totale anche tra Case

Un treno di gomme in meno

Le tre gare di qualifica, le Sprint Qualifying, si caratterizzeranno per alcune differenze, a cominciare dal numero di treni di gomme: 12 set per pilota, ripartiti come segue: 6 treni di gomme morbide, 4 di gomme medie, 2 di gomme dure. Al venerdì, le prove libere 1 di un'ora vedranno le squadre obbligate a utilizzare due treni di gomme - di mescole a libera scelta - e dovranno restituire 1 treno alla Pirelli.

Qualifica del venerdì a tutto Soft

Così, si arriva in qualifica, al venerdì, con 11 treni di gomme. La qualifica si disputerà nelle tre eliminatorie e tutti i piloti dovranno utilizzare solo gomme morbide, per un massimo di 5 treni, uno dei quali riservato alla Q3.

Sterzi a parte: La Superlega in F.1 c'è da mo'!

Al sabato, la seconda sessione di prove libere, sempre da 60 minuti, si svolgerà con la massima libertà per le squadre, tanto della scelta delle mescole da utilizzare quanto nel numero.

La Qualifica sprint del sabato partirà con tutti i piloti liberi di scegliere la mescola con la quale scattare dalla griglia, non vi sarà la regola della gara da iniziare con il set di gomme utilizzato per qualificarsi in Q3. La gara di qualifica, da 100 km, non prevede obbligo di pit-stop e, al termine del mini-GP, le squadre dovranno restituire il treno di gomme che avrà percorso più giri, per ciascun pilota.

Partenza del GP a mescola libera

Verso il Gran Premio della domenica, la grande novità è, ancora, nel superamento della regola che obbliga - normalmente - i primi 10 piloti in griglia a partire con la gomma della qualifica Q2. Tutti i piloti avranno libertà di scelta della mescola con la quale iniziare il GP. Resta l'obbligo di dover effettuare almeno un pit-stop e impiegare almeno 2 mescole nell'arco della gara.

In caso di bagnato

Vi sono poi specifiche previsioni per quanto riguarda la possibilità di un week end di gara sul bagnato. Pirelli mette a disposizione, negli eventi con gara sprint al sabato, 4 set di gomme intermedie e 3 di gomme da bagnato estremo.

Nel caso in cui la sessione di prove libere 1 del venerdì o le prove libere 2 del sabato dovessero essere sul bagnato, Pirelli darà un set aggiuntivo di gomme intermedie a ogni pilota. Se la gara di qualifica del sabato si dovesse correre sul bagnato, medesima previsione: un treno di gomme intermedie extra. Nello scenario di gara sprint corsa sul bagnato, un set di gomme intermedie o full wet andrà restituito a Pirelli, ricevendo il treno extra di intermedie previsto.