Mercato piloti, Williams annuncia l'ingaggio di Albon

Mercato piloti, Williams annuncia l'ingaggio di Albon© Williams

Torna ad avere un sedile da titolare, Alex Albon. Nel 2022 farà coppia con Nicholas Latifi, confermato in Williams 

Fabiano Polimeni

8 settembre

Settimana di annunci, in ottica mercato piloti. Certi scontati. Altri, come l'approdo di Alex Albon in Williams, un po' meno. Torna così titolare in Formula 1, l'ango-thailandese impegnato quest'anno nel campionato DTM. Nel week end di Zandvoort, Christian Horner confermava l'interesse di due scuderie, adesso c'è l'ufficializzazione del nome Williams. L'altro team in corsa era Alfa Romeo. 

Binotto: "Monza gara difficile, proveremo a dire la nostra"

Un pilota Red Bull Racing in quello che è un team satellite Mercedes, non a caso il tentativo di Wolff di piazzare Nick De Vries. Con Albon, a Grove, potrebbe approdare anche una sponsorizzazione della galassia di marchi Red Bull.

Capito entusiasta

"E' fantastico poter confermare la nostra formazione per il 2022 e sono felicissimo di dare il benvenuto nel team ad Alex, accanto al confermato rapporto con Nicholas per il prossimo anno", le parole di Jost Capito.

Prospettive di crescita per Williams, specialmente in chiave 2022 con l'estensione della partnership tecnica con Mercedes, a fornire anche la trasmissione e non solo la power unit. "Siamo assolutamente entusiasti della nuova formazione, entrambi i piloti apportano un gran mix di gioventù ed esperienza, ci aiuterà a compiere i prossimi passi. 

I tanti podi ottenuti da Alex evidenziano la sua velocità, sappiamo che si sentirà immediatamente a casa a Grove. Nicholas, nel frattempo, ci ha stabilmente impressionato negli ultimi 3 anni con il duro lavoro, l'impegno e un'attitudine positiva. Ha proseguito la crescita nel tempo passato in Williams ed è diventato un pilota straordinario, come dicono i punti ottenuti quest'anno", commenta Capito.

Mercato, ad Alfa Romeo l'ultima mossa

Restano da scoprire le mosse che farà Alfa Romeo sul mercato. Dopo l'annuncio di Valtteri Bottas c'è ancora un sedile da assegnare. Antonio Giovinazzi meriterebbe la conferma, tuttavia, nello scenario di un mercato nel quale in Sauber non c'è più l'opzione Ferrari sull'assegnazione di uno dei due sedili, potrebbero subentrare altre valutazioni. Il nome di Nick De Vries circola con insistenza nelle ultime settimane. 

Leggi anche: AlphaTauri conferma Gasly e Tsunoda

Albon riparte dal midfield

Tornando alla Williams, Albon ha lavorato in questi mesi spesso al volante della Red Bull, da ultimo a Silverstone - dopo il GP dell'incidente tra Hamilton e Verstappen, per ricreare l'episodio e sottoporre la ricostruzione all'analisi dei commissari, in fase di richiesta di revisione della decisione -. 

In Red Bull ha scontato episodi poco fortunati, almeno 2 arrivi a podio mancati per colpe non sue, in entrambe le occasioni fu Hamilton a mandarlo fuori pista. Ha scontato anche una velocità molto lontana dai riferimenti ottenuti da Max Verstappen, che ne hanno portato la sostituzione con Sergio Perez.

Ritorno mai scontato

"Sono davvero entusiasta e non vedo l'ora di tornare in Formula 1 nel 2022. Quando ti fermi un anno non sei mai certo di fare ritorno, perciò sono estremamente grato a Red Bull e Williams per aver creduto in me e avermi aiutato nel percorso di ritorno in griglia", le parole di Albon.

Tornerà a battagliare a metà schieramento e trova una squadra in netta crescita rispetto alle stagioni disastrose vissute nel 2019 e gran parte del 2020. "E' fantastico aver visto tutti i passi avanti compiuti dalla Williams quest'anno, non vedo l'ora di aiutarli a continuare nel 2022. La mia attenzione torna adesso al ruolo di tester e pilota di riserva Red Bull, nell'aiutare il team nella lotta per i due mondiali".

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi