Ferrari, novità profonde sull'ala posteriore

Ferrari, novità profonde sull'ala posteriore© Ferrari

Verso il GP di Spagna si procede con la carrellata di novità tecniche prodotte da tutti  i team. La Ferrari svela l'ala posteriore dalla quale dovrà trovare più velocità sul dritto

Presente in

19 maggio

Provata già nel filming day di Monza, la nuova ala posteriore della Ferrari F1-75 ha mostrato meglio le novità che la caratterizzano nel giovedì che porta al GP di Spagna.

Finisce nell'obiettivo del giornalista spagnolo Fabrega e sottolinea più elementi di innovazione. Si parte dal profilo principale, più ampia la porzione rettilinea del bordo d'ingresso, rispetto all'andamento a cucchiaio pronunciato, visto fino a Miami. Appare meno scavato il maiplane anche nella porzione centrale.

Flap più inclinato e dritto

La novità più chiara del flap è in un profilo che solo alle estremità dell'elemento attivato dal DRS accenna una modestissima curvatura per raccordarsi con l'elemento solidale con la paratia verticale. È maggiore l'inclinazione dell'intero elemento, così come il nolder ha un'estensione maggiore. 

Ferrari chiamata a recuperare su Red Bull in velocità di punta, un delta che i dati hanno indicato crescere all'apertura dell'ala mobile. Quella di Barcellona rappresenta la nuova specifica di ala posteriore da alto carico.


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi