Calendario 2023, Spa Francorchamps rischia di non esserci

Calendario 2023, Spa Francorchamps rischia di non esserci© Pirelli

Il GP del Belgio potrebbe andare incontro al taglio dal prossimo calendario, che vedrà il mondiale strutturato su 24 gare. Si ridurrebbero a 8 gli appuntamenti europei

22 giugno

Per la Formula 1 è tempo di programmare quello che sarà il calendario 2023, introdotto alle squadre nel week end di Montreal e verso una prima bozza che verrà delineata a fine luglio. 

Tra rinnovi recenti e "scontati" - non certo per i diritti corrisposti alla FOM -, nuove entrate per arrivare a comporre un quadro di 24 gare, vi sono anche indiscrezioni su dolorose uscite di scena. Dolorose perlomeno per gli appassionati.
Se un taglio del GP di Francia al Castellet, per lo spettacolo prodotto negli ultimi anni, non è evento da stracciarsi le vesti, altra storia è la prospettata uscita del GP del Belgio.

GP europei, chi ha già un contratto

Spa-Francorchamps potrebbe diventare appuntamento "a rotazione", in un programma che vede la componente europea del mondiale destinata a ridursi a 8 appuntamenti.

Chi ha un contratto in mano, sappiamo essere Imola, Barcellona, Silverstone, Monza, ancora Budapest, Spielberg, Zandvoort.

Dovrebbe staccare un accordo - sebbene a condizioni molto meno di favore - il GP di Monaco, secondo le indiscrezioni. L'Automobil Club, organizzatore dell'evento, ha ammesso la volontà di maggior controllo da parte di Liberty Media sull'evento, resta da capire dove si posizionerà l'asticella per continuare ad avere Montecarlo in calendario.

GP Belgio e l'intrattenimento all'americana

Spa-Francorchamps ha il proprio contratto con la F1 in scadenza al termine dell'edizione che si correrà il prossimo agosto e non è stato fatto mistero, da parte degli organizzatori, della direzione chiesta dalla F1.

"E' vero che c'è stata una richiesta dalla F1 di introdurre una maggiore componente di intrattenimento. Hanno detto come la storia è qualcosa di grandioso ma serve di più. Abbiamo deciso di ascoltarli e seguirli nel nuovo modo di offerta degli eventi di Formula 1. La maniera americana, con tutto l'intrattenimento che questo comporta", le parole del direttore commerciale del GP, De Boever, a inizio giugno.

Nel 2023 la Formula 1 andrà a Las Vegas e prepara il ritorno in Qatar, mentre l'incognita Cina, sulla possibilità o meno di gareggiare a Shanghai, è qualcosa strettamente legato alle politiche di gestione del Covid. 

Quanto al Sudafrica, fonti istituzionali locali hanno confermato un accordo con la Formula 1 in via di definizione, con un orizzonte 2023 nella migliore delle ipotesi, al più tardi sarà nel 2024 che il Circus farà ritorno a Kyalami.

Si delinea un mondiale su 24 appuntamenti, il prossimo, con il rischio di rinunce dolorose qualora dovesse verificarsi il taglio di Spa-Francorchamps per un ruolo di "riserva" o in una rotazione non ancora delineata con quale altro appuntamento.


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi