Test Abu Dhabi: tre piloti Ferrari davanti

Test Abu Dhabi: tre piloti Ferrari davanti© Getty Images

Giornata di test dedicata interamente alle gomme Pirelli, con titolari e giovani piloti a condividere la pista: miglior tempo per Sainz davanti a Leclerc e Shwartzman, De Vries maratoneta con 151 giri percorsi

22 novembre 2022

Dopo neanche 48 ore dalla fine del mondiale, la F1 è tornata a girare ad Abu Dhabi per l'ultima giornata in pista del 2022. Un test utile per mettere alla prova le gomme Pirelli 2023, in una giornata che dava alle squadre nove ore di tempo sul tracciato che ha ospitato l'ultima tappa della stagione.

Titolari e giovani piloti

Considerando i soli tre giorni di test a disposizione prima del mondiale 2023 (in Bahrain, dal 23 al 25 febbraio), si trattava di tempo prezioso da non sprecare: nove le ore con bandiera verde, dalle 9 alle 18 di Yas Marina (vale a dire dalle 6 alle 15 italiane). Ai team era concesso portare in pista due vetture, una per i piloti titolari ed una per gli esordienti. I titolari avevano a disposizione dieci set di gomme (uno di C1, uno di C2, tre di C3, tre di C4 e due di C5), gli esordienti otto (due di C3, quattro di C4 e due di C5). Il test è stato effettuato con le condizioni di utilizzo previsto per le gomme 2023, ovvero due ore di riscaldamento fino a 70° C, che dopo molte discussioni rimarrà la temperatura di riferimento contrariamente ai 50° C precedentemente pensati. 

Novità e classifica

Per alcuni piloti è stata l'occasione per prendere confidenza con le nuove realtà, come ad esempio Fernando Alonso, al debutto sull'Aston Martin. Stessa situazione per Piastri, salito a bordo della McLaren, e Pierre Gasly, alla prima presa di contatto con l'Alpine. Facce nuove anche in casa AlphaTauri, con De Vries, e Haas, con il ritorno di Hulkenberg.

Impossibile sapere i programmi preparati dalle squadre, per cui la classifica va presa per quella che è, con tre piloti Ferrari nelle prime tre posizioni. Il più veloce di giornata è stato Sainz in 1'25"245, davanti a Leclerc (1'25"383) e Shwartzman (1'25"400), mentre Gasly si è messo quarto proprio negli ultimi minuti della sessione, chiudendo con un crono di 1'25"689. Maratoneta di giornata De Vries, che ha completato ben 151 passaggi a bordo dell'AlphaTauri AT03.

Alonso promuove l'Aston: "Sono molto felice"

I tempi

1. Sainz (Ferrari) - 1'25"245 (65 giri)
2. Leclerc (Ferrari) - 1'25"383 (56)
3. Shwartzman (Ferrari) - 1'25"400 (116)
4. Gasly (Alpine) - 1'25"689 (130)
5. Verstappen (Red Bull) - 1'25"845 (76)
6. Albon (Williams) - 1'25"959 (118)
7. Sargeant (Williams) - 1'26"063 (82)
8. De Vries (AlphaTauri) - 1'26"111 (151)
9. Stroll (Aston Martin) - 1'26"263 (70)
10. Lawson (Red Bull) - 1'26"281 (111)
11. Doohan (Alpine) - 1'26"297 (111)
12. Alonso (Aston Martin) - 1'26"312 (97)
13. Perez (Red Bull) - 1'26"33 (88)
14. Piastri (McLaren) - 1'26"340 (123)
15. Drugovich (Aston Martin) - 1'26"595 (106)
16. Bottas (Alfa Romeo) - 1'26"709 (129)
17. Hamilton (Mercedes) - 1'26"750 (67)
18. Norris (McLaren) - 1'26"890 (115)
19. Hulkenberg (Haas) - 1'27"000 (110)
20. Tsunoda (AlphaTauri) - 1'27"123 (135)
21. Fittipaldi (Haas) - 1'27"172 (99)
22. Vesti (Mercedes) - 1'27"216 (124)
23. Russell (Mercedes) - 1'27"240 (73)
24. Pourchaire (Alfa Romeo) - 1'27"591 (106)


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi