Binotto: "Niente da cambiare al muretto"

Binotto: "Niente da cambiare al muretto"© Getty Images

Il team principal ha difeso la sua squadra dopo l'errore tattico all'Hungaroring, spiegando si deve sì migliorare ma senza rivoluzionare l'organizzazione

Non è il tempo dei processi, ma della fiducia. Mattia Binotto, nell'immediato post GP d'Ungheria, ha difeso la sua squadra, affermando che al muretto Ferrari non vada cambiato assolutamente nulla.

In difesa della squadra

Il team principal è stato molto deciso nel difendere la sua squadra: "Al muretto non dobbiamo cambiare assolutamente nulla. Anche altre squadre commettono errori, ma per dieci anni rimangono gli stessi e mantenendo la stessa organizzazione vincono il titolo. Non capisco perché si debba cambiare dopo ogni singolo errore. L'approccio c


Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi