GP3 a Spa: che botto Harvey!

La gara del sabato per la GP3 a Spa è stata segnata dall’incidente fra Carlos Sainz e Jack Harvey: mentre lottavano per la terza posizione, in fondo al rettilineo Kemmel, Harvey ha “piegato” inaspettatamente e inutilmente verso destra, agganciandosi con Sainz e andando a picchiare poi violentemente in piena velocità contro le barriere prima a destra e poi a sinistra. A dare la cifra dell’entità del botto, il fatto che il retrotreno della sua monoposto si sia completamente staccato; mentre Sainz si è fermato in modo più incruento nella via di fuga con la ruota anteriore divelta. Fortunatamente nulla di serio per nessuno dei due piloti. L’incidente ha causato la terza safety-car della gara, che ha visto Daniil Kvyat scattare meglio di Sainz al via e condurre fino alla fine, seguito come un’ombra da Conor Daly; terzo Facu Regalia. Gran partenza decisiva anche in gara-2, ma stavolta da parte di Alexander Sims, salito al comando dalla quarta piazza in griglia per poi non lasciarla più fino alla sua seconda vittoria in carriera. 2° e 3° ancora una volta Daly e Regalia, con quest’ultimo riuscito grazie a questo doppio podio a guadagnare un vantaggio in classifica di 14 punti su Daly, mentre il precedente leader Tio Ellinas è sceso terzo e Aaro Vainio ha raccolto un doppio zero e anzi, per un incidente con Sa Silva, verrà penalizzato di 5 posti in griglia al prossimo appuntamento, quello di Monza.

CIVM: Faggioli si conferma a Gubbio

Una salita con l’asciutto e una con la pioggia: così si è corsa questa 48ª edizione del Trofeo Luigi Fagioli, gara di campionato italiano della Montagna. La pioggia fra le due manche ha reso più incerta la gara in tutte le classi, ma alla fine la vittoria assoluta è andata ancora una volta a Simone Faggioli (il suo nono successo qui) segnando il miglior crono in tutte e due le scalate (nuovo record in quella asciutta) con la sua Osella-Zytek. Staccato di appena 1”92 è risultato secondo il trentino Christian Merli, mentre terzo si è classificato Piero Nappi. Primo nei Prototipi CN, nonché 4° assoluto, è stato Omar Magliona.

Trofeo Maserati a Sonoma: doppio Kuppens, poi Barde

Collateralmente alla Indycar, a Sonoma ha corso anche il Trofeo Maserati per iniziare la serie di tre prove conclusive fuori dall’Europa. In Usa ha iniziato al meglio Renaud Kuppens, svettando nelle prove e nelle prime due gare: in quella iniziale ha sopravanzato Cedric Sbirrazzuoli, con Mikkel Mac riuscito a vincere una bella lotta per il terzo posto contro Alberto Cola. In gara-2, caratterizzata dall’ongresso della safety-car per alcuni contatti, Kuppens è stato minacciato sul traguardo da Ange Barde, giunto secondo per soli 5 decimi. Terzo Alan Simoni, anche lui sempre vicino. In gara-3, grazie anche all’handicap regolamentare per Kuppens nella sosta ai box, Ange Barde riesce a vincere dopo un sorpasso proprio prima dell’ingresso della safety-car rimasta fino al traguardo, che relega la coppia Ragazzi-Simoni al secondo posto. Terzo l’equipaggio Bakker-Sbirrazzuoli. Con due vittorie e un 5° posto Kuppens riesce così a mettere 60 punti fra sé e Mikkel Mac in classifica generale. Simoni-Maserati Maurizio Voltini