GT ITALIA a Monza Sfortuna Lamborghini, trionfano Ferrari e Porsche Sfortuna Lamborghini e trionfo di Ferrari e Porsche nella se onda gara del campionato italiano GT a Monza, con un record di presenze: ben 26 vetture in pista, una in più rispetto a Misano, a conferma della salute del campionato. In gara-1 vittoria della Ferrari del Team Malucelli con Alex Frassineti e Piero Necchi (nella foto), mentre in gara-2 sono state le Porsche a monopolizzare la corsa con la 911 del team Ebimotors di Donativi-Gagliardini davanti alla gemella 911 ma del team Autorlando, Carboni-Beretta. Prova deludente delle Audi R8 che appesantite dalla zavorra di 20 kg per la vittoria nella gara predednbete, hanno sofferto anche problemi di freni. Tanto che Schloffler è andato in testa-coda e Capello è uscito in Parabolica in gara-1. La palma della sfortuna va alla velocissima Lamborghini Gallardo del team Imperiale di Amici-Barri che dopo aver fatto la pole è andata in testa in tutte e due le gare, ma è sempre stata fermata da un problema. In gara-1 Amici ha forato perdendo la vittoria; in gara-2 l’uscita della safety car per un incidente a Romani alla curva Ascari, ha spinto tutti ad andare ai box per la sosta eccetto la Lamborghini di Amici in testa che non ha potuto imitare i rivali ed ha così perso praticamente un giro. La furiosa rimonta di Barri, che dopo la sosta ha rilevato il volante da Amici, si è conclusa male per un contatto con Frassineti.   CITE a Monza Torna W.Meloni, dominano le BMW Vittoria della Seat Leon di Moccia-Busnelli in gara-1 e per la Bmw M3 di Paolo Meloni-Tresoldi in gara-2, ma la notizia del week end è stato il ritorno alle corse del 72enne Walter Meloni, tornato a gareggiare (in coppia con Ferraresi) dopo l’assenza dovuta alle intense cure mediche cui si sta sottoponendo. La coppia, sulla M3, ha ottenuto un 3° e un 2° posto nelle due corse. Il primo piazzamento abbastanza fortunoso e giunto grazie al ritiro delle due Sest Cup Racer di Prinoth e Trentin, che li precedevano, all’ultimo giro, causa mancanza di benzina. Però è anche vero che Ferraresi-W.Meloni dovevano scontare 45” di handicap. Moccia-Busnelli invece devono lamentare la sfortuna, sotto forma di un guasto elettrico che li ha fermati già al primo giro di gara-2. Bene è andata invece a Paolo Meloni e Tresoldi, che hanno concluso un week end esaltante con un 2° e un 1° posto dopo che erano dovuti partire dal fondo causa la rottura di un semiasse in qualifica. Ko epr la benzina n gara-1 le due Seat Leon Cup Racer di Trentin-Pellegrini e Prinoth-Veglia, si sono rifatte in gara-2 giungendo 3° e 4°.