GT OPEN Corvette-Ferrari, una gara a testa Risultati a dir poco altalenanti nella manche monzese del campionato Gt Open, con Andrea Montermini e Andrea Schirò terzi il sabato e Pastorelli-Ramos ritirati e situazione diametralmente opposta la domenica, quando questi due hanno portato al successo la loro Chevrolet Corvette mentre i rivali della Ferrari sono giunti solo quinti a causa di problemi elettronici sulla F458 della Villorba Corse, con interminabile sosta ai box per cercare di porre rimedio. Una vittoria anche per Daniel Zampieri e Roman Mavlanov, primi in gara 1 e adesso secondi in campionato, dunque in piena corsa pure loro per un titolo che si deciderà nell’ultimo appuntamento stagionale, in programma a Barcellona. In classe Gts tripletta della AF Corse in gara 1, con Paolo Ruberti e Giorgio Roda davanti a tutti. In gara 2 infine la categoria ha visto il trionfo di José Manuel Aicart e Vyacheslav Maleev. FORMULA 4 Drudi vince tre gare f4 Con il canadese Lance Stroll già campione, a Monza il gran protagonista della F.4 italiana è stato un ragazzino di appena 16 anni, Mattia Drudi. Il riminese ha letteralmente dominato il week-end, strappando il secondo posto in campionato ad Andrea Russo. In gara 1 il giapponese Kasai ha seminato il panico al primo giro tamponando, in regime di bandiere gialle per un incidente che aveva coinvolto Haxhiu, il povero Schwartzmann, che a sua voilta ha urtato Pulcini, mandandolo contro un mezzo di soccorso! Dal parapiglia sono emersi otto piloti, che si sono dati battaglia ed hanno concluso racchiusi in pochi secondi, con Drudi vincitore. In gara 2, la domenica mattina, Drudi si è prontamente confermato, concludendo davanti a Fielding. In gara 3 infine un incidente al via tra Stroll e Fielding ha provocato l’ingresso in pista della safety-car: alla nuova partenza Drudi ha avuto ragione di Maisano ed è andato a conquistare il terzo successo del suo fortunato week-end monzese. CITE A PERGUSA Montalbano profeta in patria cite Solo cinque vetture a Pergusa per il penultimo appuntamento di un Cite ormai virtualmente deciso. Arrivando secondi in gara 1 e vincendo gara 2 con la Bmw M3 E46 della W&D Racing, Paolo Meloni e Massimiliano Tresoldi hanno ulteriormente allungato su Giancarlo Busnelli, che torna dalla Sicilia con un ritiro e un terzo posto ed ora insegue a 20 punti. Prima vittoria in campionato per la coppia formata da Imerio Brigliadori e Vincenzo Montalbano, dominatori di gara 1 con la Seat Leon della Pai Motorsport. Non s’è visto in competizione nell’autodromo in riva al lago Matteo Brigliadori, che prima dell’appuntamento siciliano del Cite poteva ancora accampare speranze di successo in campionato. Poca fortuna per Moccia, partito dalla pole in gara 1 ma rallentato da un calo di potenza sulla sua Seat Leon e finito fuori in gara 2.