WEC, WRC e Dakar, Toyota chiude un 2023 da dominatrice

WEC, WRC e Dakar, Toyota chiude un 2023 da dominatrice© Toyota Newsroom

Dall'asfalto agli sterrati, la Casa giapponese si è confermata imbattibile in tutte le categorie internazionali a cui ha preso parte quest'anno

6 dicembre

Dall'asfalto dei circuiti più veloci al mondo alle dune del deserto, passando per neve e sterrati: non c'è terreno sul quale quest'anno Toyota non abbia impresso il proprio marchio, andando a vincere in categorie distantissime tra loro per storia e tecnica. E senza nessuna intenzione di cedere la corona nelle prossime stagioni.

Mondiale Endurance, Mondiale Rally e Dakar sono le tre competizioni più importanti in cui la Casa giapponese ha trionfato in questa stagione motoristica, con piloti del calibro di Sèbastien Buemi, Brendon Hartley, Ry? Hirakawa, Kalle Rovanperä e Nasser Al-Attiyah che si sono laureati campioni nelle rispettive discipline. Senza dimenticare gli altri alfieri del brand che hanno ottenuto ulteriori vittorie di tappa e podi.

Toyota, un anno di vittorie

Un 2023 di successi iniziati già a gennaio, con l'affermazione del qatariota Nasser Al-Attiyah nella quarantacinquesima edizione della Dakar, al volante della Toyota Hilux T1+. Pochi giorni dopo il via della stagione del Mondiale Rally, aperta da Sébastien Ogier vincitore della tappa inaugurale a Monte-Carlo. A marzo un'altra prima, quella del trio Kobayashi-Conway-Lopez nella prima gara del Mondiale Endurance a Sebring. Le ultime vittorie ottenute da Toyota nel WRC e nel WEC sono cronaca di poche settimane fa, con i successi di Evans nel Rally del Giappone e di Buemi-Hirakawa-Hartley nella 8 Ore del Bahrain.

Appena il tempo di spegnere i motori e tirare il fiato, in attesa di riaccenderli con la nuova stagione che inizierà a gennaio con la Dakar 2024.

Sfoglia le pagine per continuare a leggere


1 di 4

Avanti
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi