Quanto conviene montare pneumatici 4 stagioni? I pro ed i contro

Quanto conviene montare pneumatici 4 stagioni? I pro ed i contro

Secondo una ricerca, il 65% degli automobilisti europei non effettua un cambio gomme stagionale, con evidenti rischi per la sicurezza. Le gomme 4 stagioni possono essere un’alternativa valida e sicura?

Redazione

5 maggio 2020

In Europa, ma soprattutto in Italia, i cittadini tendono a non cambiare le gomme stagionalmente. Gli automobilisti delle regioni più calde preferiscono montare gomme estive tutto l’anno utilizzando catene da neve all’occorrenza. Il Codice della Strada non impone che tipo di gomme utilizzare, ma prevede che lo spessore del battistrada sia sempre conforme alle norme. Oltre a rischiare la propria sicurezza, potreste avere una contravvenzione. Una soluzione, però, pare esserci. Le gomme 4 stagioni hanno dimostrato buoni risultati sia in inverno che in estate. Vediamo quindi quali sono i pro ed i contro di questi pneumatici.

Pneumatici 4 stagioni: le caratteristiche tecniche

Le caratteristiche tecniche di queste gomme includono una maggiore presenza di silice nella mescola. La silice è importante per mantenere le gomme morbide soprattutto in inverno, anche se le gomme 4 stagioni non garantiscono grandi prestazioni in climi eccessivamente rigidi. Ma per molti automobilisti italiani potrebbe essere un buon compromesso.

Altra caratteristica è la scanalatura particolare, adatta a resistere a climi particolarmente piovosi o umidi, garantendo sempre un’ottima aderenza. Le gomme 4 stagioni, infatti, sono particolarmente adatte anche per chi circola frequentemente in ambienti di campagna o comunque molto umidi tutto l’anno.

Pneumatici 4 stagioni: pro e contro

Tra i pro di questo tipo di gomme c’è sicuramente il risparmio economico. Avendo sempre presente il livello del battistrada, è possibile mantenerle tutto l’anno contenendo l’usura. Le prestazioni, poi, sono decisamente accettabili. I consumi non risentono eccessivamente con questo tipo di gomme e le prestazioni, seppur non precise, sono un ottimo compromesso. Potrete viaggiare tranquillamente in sicurezza.

Su fondi sterrati e sporchi le 4 stagioni hanno ottime prestazioni e non dovrete temere estati particolarmente piovose. In linea di massima consigliamo vivamente questo tipo di pneumatico agli automobilisti di regioni italiane con climi moderati sia d’estate che d’inverno, specialmente in pianura, dove la neve non è così frequente d’inverno.

Quali sono i contro?

Specularmente è sconsigliato l’uso delle gomme 4 stagioni in regioni e zone dove il clima è particolarmente rigido. Le 4 stagioni non sono certamente come le gomme invernali, anche se vi assomigliano. Le scanalature, inoltre, sono poco profonde e potrebbero avere prestazioni inferiori su ghiaccio e acqua. Ad ogni modo, confrontando le 4 stagioni ad un pneumatico estivo, l’inverno non sarà assolutamente un problema.

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi