La strana storia dell'ultima BRM di Formula 1

La strana storia dell'ultima BRM di Formula 1

Nata P230 in piena era wing car, il parto finale della BRM per i GP di F1, vive una vicenda ai confini della realtà, tra legal thriller, incidenti, restauri e un'inattesa ed entusiastica resurrezione. Questa la trama di un vero e proprio giallo da corsa. 

Presente in

2 dicembre 2021

L’importanza della Brm nelle corse

Quella della Brm (sigla che sta per British Racing Motors) è storia meravigliosamente seria. Concepita nel 1947, proprio come la Ferrari, la Casa nasce da un consorzio d’industrie britanniche - in un momento in cui gli inglesi in monoposto non hanno ancora vinto praticamente niente -, allo scopo di suonarle in pista a t


Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi