da Oschersleber (Germania): Alessandro Gargantini Sorprendente vittoria sotto la pioggia per Christian Vietoris, che grazie a un’azzardata strategia si è aggiudicato il secondo round stagionale del DTM a Oschersleben. Il driver del team HWA, scattato dal sedicesimo posto in griglia, al termine del giro di ricognizione è stato richiamato nella pit-lane per montare le gomme rain, dal momento che stavano cadendo le prime gocce di pioggia. La scelta del muretto Mercedes nelle prime fasi della corsa era parsa penalizzante, visto che il tedesco perdeva quasi dieci secondo al giro sui rivali. Grazie all’aumento dell’intensità delle precipitazioni e a ben tre neutralizzazioni della corsa, necessarie per rimuovere dalle vie di fuga le tante vetture incidentate, il driver di Toto Wolff è riuscito a guadagnare numerose posizioni. Un altro elemento decisivo a favore di Vietoris è quello di aver compiuto un solo cambio gomme, contro i due dei rivali. Alle spalle del tedesco si sono classificate le due Audi del campione in carica Mike Rockenfeller ed Edoardo Mortara, autore di un’ottima rimonta. Il nostro portacolori, scattato dalla settima posizione in griglia, ha corso con la sua vettura danneggiata a causa di un tamponamento di Wehrlein. Positivo quarto posto per Paul di Resta, che è risalito dopo un testacoda nelle prime fasi di gara. Timo Glock è uscito di pista a seguito di un contatto con Rockenfeller, rimanendo bloccato nella sabbia delle vie di fuga. Il poleman Marco Wittmann, che per alcuni giri ha condotto la gara, ha commesso un errore ed è finito nella sabbia della esse che precede il via. Stessa sorte per Antonio da Costa, che scattava dal terzo posto. Augusto Farfus, quinto, è stato il migliore tra i piloti della Casa di Monaco. In classifica generale, Rockenfeller guida con 5 punti di vantaggio su Wittmann e Vietoris. DTM_Oschersleben_podio