da Norimberga: Alessandro Gargantini Secondo successo stagionale nel DTM per la Mercedes, che con Robert Wickens ha colto una vittoria incontrastata nella gara clou della stagione sul cittadino del Norisring. Il driver canadese della scuderia AMG, scattato dalla pole, non ha commesso errori su pista bagnata e ha letteralmente dominato la corsa. Le Mercedes, in crisi nella prima parte di stagione, si sono trovate perfettamente a loro agio su un tracciato anomalo di meno di due chilometri, composto da due tornanti raccordati da due lunghi rettilinei ed una esse. Il nordamericano, che già aveva guadagnato il gradino più alto del podio nella passata stagione al Nurburgring in condizioni meteo analoghe, ha preceduto sotto la bandiera a scacchi le Audi RS5 di Jamie Green, Mattias Ekstroem, Edoardo Mortara e Adrien Tambay. Edo Mortara, ventesimo in qualifica, ha recuperato come un leone riuscendo, sorpasso dopo sorpasso, a sfiorare la zona podio. Jamie Green aveva anche subito una penalizzazione di cinque secondi durante il pit-stop a causa di in contatto con Paul di Resta in regime di safety car. Lo scozzese, secondo in griglia, ha chiuso quindicesimo con la vettura danneggiata. Molto sfortunato Christian Vietoris, costretto al ritiro quando mancava una manciata di giri al termine a causa della rottura del gallettone della ruota posteriore destra. La giornata piovosa ha costretto gli organizzatori a dare il via alla corsa in regime di safety car. Come da tradizione, sul cittadino di Norimberga gli incidenti sono stati numerosi. I principali hanno visto soccombere i drivers Mercedes Gary Paffett e Pascal Wehrlein, urtati rispettivamente da Martin Tomczyk e Adrien Tambay (poi penalizzato di 30 secondi) al tornante dopo il via. In graduatoria generale, il leader Marco Wittmann, che si è accontentato della settima posizione, guida con 17 punti di vantaggio sul nostro Mortara. Il prossimo appuntamento è tra due settimane a Mosca. DTM_Norisring_Mortara