EuroF3: trionfi italiani di Fuoco e Giovinazzi

EuroF3: trionfi italiani di Fuoco e Giovinazzi
A Spielberg 2 trionfi su 3 gare dei nostri portacolori, pur penalizzati da avversari e direzione gara

Redazione

2 agosto 2014

da Spielberg: Alessandro Gargantini In gara-3, dopo le disavventure delle prime due corse, nulla è riuscito a frapporsi tra Antonio Giovinazzi e la sua meritatissima prima vittoria nell’europeo della F.3. Smaltita velocemente la delusione conseguente alla penalizzazione subita nella precedente frazione, il pilota di Martina Franca ha dominato la corsa conclusiva disputata in suolo austriaco. Scattato dalla pole, il nostro portacolori ha subito preso il comando della gara, rintuzzando con decisione nei primi metri di corsa gli attacchi di Tom Blomqvist, poi distanziato di oltre tre secondi. Giovinazzi, costantemente al vertice sui saliscendi del Red Bull Ring, ha ritrovato competitività in coincidenza con la sostituzione della scocca della sua vettura. Terza posizione per Lucas Auer, che ha preceduto Nicholas Latifi e Jake Dennis. Penalizzati i due protagonisti ella terza serie: Max Verstappen è stato autore di manovre oltre il regolamento che hanno causato il ritiro di Antonio Fuoco, al quale il pilota dei Paesi Bassi ha divelto l’ala anteriore costringendolo al ritiro. Il pilota di Hasselt, quarto sotto la bandiera a scacchi, è stato penalizzato di 20’’ e retrocesso in 12° posizione. Anche Esteban Ocon, penalizzato da un drive through-per mancato rispetto delle bandiere gialle, ha chiuso al di fuori della zona punti. Il nostro Michele Beretta è stato coinvolto in un contatto con Hector Hurst ed ha concluso la corsa accompagnato nella sabbia delle vie di fuga. In vetta alla graduatoria di campionato EuroF3, Ocon guida con 94 punti di vantaggio su Verstappen. Il prossimo appuntamento è previsto tra due settimane al Nurburgring. EuroF3_Spielberg_Fuoco

Gara 2: vittoria di Fuoco a tavolino

La seconda vittoria stagionale in EuroF3 per Antonio Fuoco è arrivata a tavolino, dal momento che a transitare per primo sotto la bandiera a scacchi nella seconda manche al Red Bull Ring è stato l’altro Antonio, ovvero Giovinazzi, scattato dalla pole e dominatore dal primo all’ultimo giro. La gara è stata caratterizzata da tanti incidenti e ben tre interventi della safety-car. In occasione dell’ultimo restart, il barese ha lasciato troppo spazio tra sé e la vettura staffetta ed è stato penalizzato da un drive-through quando mancavano un paio di giri al termine della corsa. Il pilota di Carlin ha così tagliato per primo il traguardo, ma è stato immediatamente retrocesso a fondo gruppo, per via della penalizzazione di 20 secondi per il mancato rientro nella pit lane. Il successo è così andato a un ordinato e consistente Antonio Fuoco che ha messo il sigillo su una corsa completamente monopolizzata dai colori italiani. Alle spalle del driver del FDA hanno chiuso Tom Blomqvist e Lucas Auer. Quarta posizione per Max Verstappen, mentre il leader di campionato Esteban Ocon è stato costretto al ritiro a causa di un contatto con Felix Rosenqvist Corsa positiva per Michele Beretta diciassettesimo a causa di un’uscita sull’erba nel finale. EuroF3_Spielberg_Blomqvist_Giovinazzi

Gara-1: Blomqvist torna al successo

Ritorno al successo per Tom Blomqvist, che si è aggiudicato la manche d’apertura del fine settimana in Stiria. L’inglese di origine scandinava ha approfittato di un incidente alla prima curva tra Esteban Ocon e Max Verstappen, i migliori in qualifica. I commissari hanno messo sotto investigazione l’episodio, ma - per il momento - hanno deciso di non prendere provvedimenti in merito. Il francese aveva qualche metro di vantaggio, ma si trovava all’esterno e non ha fatto nulla per evitare l’impatto. D’altro canto, l’olandese ha di fatto urtato il rivale mandandolo nella via di fuga. Il transalpino, finito in testacoda, è stato autore di una bella rimonta dall’ultima posizione che lo ha portato ai margini della la zona punti. Verstappen, invece, è risalito dal sesto al terzo posto, alle spalle di Blomqvist e di un ottimo Antonio Giovinazzi, tornato grande protagonista. Il pugliese di Carlin ha a più riprese attaccato Blomqvist nelle fasi centrali della gara, ma non ha trovato il varco giusto. Però a fine gara Verstappen è stato penalizzato di 5 secondi, finendo di conseguenza 5°, per aver oltrepassato il limite della pista nel sorpasso ad Antonio Fuoco, che ha concluso la gara in sesta posizione; mentre Santino Ferrucci e Michele Beretta sono entrambi finiti in testacoda. Al vertice della classifica di campionato in EuroF3, il vantaggio di Ocon su Verstappen è sceso a 101 punti.

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi