da Hockenheim: Alessandro Gargantini Pesante vittoria di Mattias Ekstroem nell’appuntamento conclusivo della stagione DTM a Hockenheim. Lo svedese, che già si era aggiudicato la precedente corsa di Zandvoort, oltre a mantenere la seconda posizione in graduatoria generale consente alla Audi di conquistare la graduatoria Marche. Ekstroem ha conquistato la prima posizione ai danni di Jamie Green quando mancavano un paio di tornate al termine. L’intervento della safety car per rimuovere la vettura incidentata di Daniel Juncadella ha consentito al gruppo di ricompattarsi. Al restart, il pilota di Abt, agevolato dalle gomme Option, ha facilmente superato il britannico, che poi ha chiuso in terza posizione preceduto anche dal campione in carica Mike Rockenfeller. Alle spalle della parata della Casa degli Anelli, ha chiuso la Mercedes di Paul di Resta, abile nel sopravanzare Marco Wittmann, arrivato, come del resto la BMW, un po’scarico all’appuntamento finale dopo essersi aggiudicato il titolo in anticipo. Da segnalare l’incredibile affluenza del pubblico, che ha affollato a dismisura le tribune del Motodrom, superando le 150mila presenze, oltra alla presenza di Lewis Hamilton ospite speciale ai box Mercedes. Fine settimana amaro per Edoardo Mortara. L’italiano di Ginevra, dopo essere scattato male dalla terza posizione in griglia per problemi alla frizione, ha combattuto nelle retrovie fino a quando si è ritirato a causa di un contatto col californiano Hand. In graduatoria generale, alle spalle del vincitore Marco Wittmann e Mattias Ekstroem, Mike Rockenfeller è risalito in terza posizione ai danni di Christian Vietoris ed Edoardo Mortara. Motorsports / DTM 10. race Hockenheim