dal Nürburgring: Enrico Rosi Cappellani Facendo un tuffo nel passato il Wtcc ha corso per la prima volta sul vecchio Nürburgring: oltre 25 km per circa 170 curve, tra salti, saliscendi e curve cieche. Sulla storica pista tedesca le due gare (di “soli” 3 giri) sono di nuovo andate alle Citroen, che hanno in pratica monopolizzato i due podi. A trarre maggiore vantaggio sugli inseguitori è stato ancora una volta Josè Maria Lopez, partito in pole position, che ha riportato dalla trasferta teutonica una vittoria ed un secondo posto. In gara-1 l’argentino ha preceduto sul traguardo i compagni di squadra Loeb e Muller, con Michelisz (Honda) 4° e migliore degli “altri”. Ma sul Ring è stata soprattutto emozionante gara-2, vinta da un ottimo Muller, scattato al via in 5ª posizione. Sorprendente è stato infatti il recupero di Lopez dalla 10ª casella dello schieramento, che lo ha visto alla fine terminare 2°, a soli 173 dal vincitore Muller. Tiratissimo l’arrivo della gara conclusiva, disputatasi alla vigilia della partenza della 24 Ore. In 3ª posizione si infatti piazzata l’Honda Civic di Monteiro a 539 millesimi dal leader definitivo, che ha preceduto il compagno di squadra Tarquini, staccato di soli 694 millesimi da Muller. L’abruzzese in gara-1 si era piazzato al 6° posto. Nel Trofeo Yokohama riservato agli Indipendenti successi dell’ungherese Michelisz e del marocchino Bennani. Mentre Stefano D’Aste, con la Chevy del Münnich Motorsport, è arrivato 8° assoluto in gara-1, ritirandosi per un contatto nell’altra. La ROAL Motorsport ha conquistato un 8° posto con Coronel ed un 9° con Chilton. Da parte sua Sabine Schmitz, la Regina del Nürburgring al debutto con la Chevrolet, ha conquistato 1 punto giungendo 10ª in gara-1, ed 11ª nell’altra. In campionato vola Lopez, con 50 punti di vantaggio su Loeb, che ora ha solo una lunghezza di vantaggio sul rimontante Muller. Monteiro è 4°, mentre Tarquini è ora 7°. Prossima trasferta a Mosca, il 7 giugno. AUTO - WTCC NURBURGING 2015