da Hockenheim: Alessandro Gargantini Jamie Green aveva esercitato il suo dominio nella prova d’apertura della stagione, lo scorso mese di maggio, e si è ripetuto anche nella finale, disputata sempre sul circuito del Baden Wurttemberg, davanti a ben 135.000 tifosi. Il pilota del team Rosberg, alla quarta vittoria stagionale, ha anche conquistato la seconda posizione nella graduatoria di campionato alle spalle del nuovo Meister Pascal Wehrlein. Green ha sopravanzato in un colpo solo Mattias Ekstroem e il nostro Edoardo Mortara. Senza dubbio, per il driver inglese, si tratta di un traguardo meritato, visto che Green è il pilota che ha vinto più corse durante la stagione e soltanto alcuni episodi sfortunati gli hanno impedito di avere maggiore continuità di rendimento. Alle spalle del britannico ha chiuso Mattias Ekstroem, che ha preceduto il nostro Edoardo Mortara, ottimamente risalito dalla tredicesima posizione in griglia. Edoardo Mortara ha scelto la migliore strategia, prolungando il primo stint. Quarta posizione per Paul di Resta, che ha confermato il risultato della corsa del sabato. Maxime Martin, sesto, è stato il migliore tra i piloti della BMW che ha comunque conquistato il titolo marche. Il neo campione Pascal Wehrlein ha chiuso al ventunesimo posto. Davvero sfortunato Adrien Tambay, che mentre stava disputando un’ottima gara nelle prime posizioni, è stato colpito dalla vettura di Christian Vietoris, finita in testacoda a seguito di un contatto con Miguel Molina. Lo spagnolo è stato poi penalizzato con un drive through. Qui potete leggere cosa è accaduto in gara 1.