Dopo la seconda pole position del week-end conquistata da Dorian Boccolacci (Tech  1 Racing) ad imporsi nella corsa di domenica pomeriggio è stato Harrison Scott. Pilota inglese, vincitore della classifica Rookie lo scorso anno con il team AVF, quest’anno ha deciso di continuare il proprio rapporto con la compagine diretta da Adrian Valles, e per entrambi è arrivata la prima vittoria assoluta in campionato, proprio su una pista speciale come quella di Monza: “Temevo quando è intervenuta la safety-car che tutti i miei sforzi sarebbero stati vanificati, ma per fortuna sono riuscito a mantenere il comando sino alla bandiera a scacchi” dice l’inglese entusiasta sul podio.

Serrato il duello alle sue spalle, con Boccolacci che si è fatto nuovamente sorprendere in partenza, andando poi anche lungo alla Roggia, scivolando quarto alla fine del primo giro alle spalle di Scott, Lando Norris (Kaufmann Racing) e del compagno Hugo De Sadeleer. Lo svizzero ha perso la prima posizione nel corso della quarta tornata, poco prima che entrasse la safety-car per recuperare la vettura di Nikita Troitskiy (Fortec Motorsports), e poi è stato coinvolto in un contatto con Jehan Daruvala (Kaufmann Racing) che lo ha tolto dai giochi definitivamente. Hanno duellato Norris e Boccolacci per la pizza d’onore, rimasta però nelle mani dell’inglese, che ne approfitta per mantenere anche la leadership del campionato 

Domenica 3 luglio 2016, gara 3 – Top 10

1 - Harrison Scott - AVF – 14 giri 27'00"033
2 - Lando Norris - Kaufmann – 0”840
3 - Dorian Boccolacci - Tech 1 - 0"955
4 - Max Defourny - R Ace - 3"359
5 - Gabriel Aubry - Tech 1 - 6”993
6 - Robert Shwartzman - Kaufmann - 9"093
7 - Will Palmer – R-Ace GP – 9”764
8 - Sacha Fenestraz - Tech 1 - 12"623
9 - Alexey Korneev - JD Motorsport - 15"708
10 - Henrique Chaves - AVF – 16”064

Il campionato
1. Norris 119 punti; 2. Defourny 102,5; 3. Boccolacci 95; 4. Scott 84; 5. Shwartzman 46