LE CASTELLET. Terza vittoria consecutiva per TDS Racing nella ELMS. Con il successo nella 4 Ore di Le Castellet la compagina francese si prende anche la vetta del campionato. Un successo annunciato sin dalle qualifiche, quando l’Oreca 05-Nissan di Matthias Beche aveva fatto il vuoto alle sue spalle. Lo svizzero, coadiuvato da Pierre Thiriet e per la prima volta in stagione da Mike Conway, ha dominato chiudendo la corsa con oltre un giro di vantaggio nei confronti degli avversari. Su tutti ha svettato SMP Racing con Stefano Coletti, Andrea Wirth e Julian Leal, che nonostante un drive-through per un’irregolarità nella gestione dei periodi di Full Course Yellow, si sono distinti per costanza e velocità. Sul podio, per la seconda volta consecutiva dopo Spielberg, il team Dragonspeed con Lapierre/Hanley/Hedman. 

In difficoltà invece G-Drive, che arrivava in Francia con la leadership di campionato, ma ha pagato la mancanza di competitività dei vecchi prototipi aperti rispetto alle vetture chiuse. Per VanDerGarde/Dolan/Tincknell comunque una corsa in rimonta dalla nona piazzola in griglia sino al quinto posto finale. Vittoria, la prima della stagione, per Graff Racing in LMP3, mentre un semiasse ha fermato la cavalcata di Eurointernational. Tra le vetture GT invece Ferrari ribalta il pronostico con l’Aston Martin solo terza dopo la pole, e Andrea Bertolini che ha condotto la 458 Italia di JMW alla vittoria in equipaggio con Smith e Butcher. 


Le Castellet (F), 28 agosto 2016
Gara: 1. Thieriet/Beche/Conway (Oreca05-Nissan) 124 giri in 4:00’58”207; 2. Coletti/Wirth/Leal (BR01-Nissan) a 1 giro; 3. Hedman/Lapierre/Hanley (Oreca05-Nissan) a 1 giro; 4. DeBrujin/Gommendy (Oreca05-Nissan) a 1 giro; 5. Dolan/Tincknell/VanDerGarde (Gibson 015S-Nissan) a 1 giro; 6. Rojas/Canal/Berthon (LigierJSP2-Nissan) a 1 giro; 7. Roda/Pizzitola/Hirschi (LigierJSP2-Nissan) a 2 giri; 8. Doyle/Coleman/Ceccon (Oreca03R-Nissan) a 3 giri; 9. Krohn/Jonsson/Pla (LigierJSP2-Nissan) a 3 giri; 10. Lafargue/Lafargue/Enjalbert (LigierJSP2-Judd) a 3 giri; 11. Barthez/Buret/Chatin (LigierJSP2-Nissan) a 3 giri; 12. Trouillet/Petit/Guibbert (LigierJSP3-Nissan) a 7 giri; 13. Hallyday/Lunardi/Droux (LigierJSP3-Nissan) a 7 giri; 14. Brundle/Guasch/England (LigierJSP3-Nissan) a 7 giri; 15. Lahaye/Heriau/Lahaye (LigierJSP3-Nissan) a 8 giri; 16. Woodward/Kaiser/Swift (LigierJSP3-Nissan) a 8 giri; 17. Taittinger/Striebig/Roussel (Morgan-Nissan) a 8 giri; 18. Moore/Hanson (LigierJSP3-Nissan) a 8 giri; 19. Smiechowski/Petersen (LigierJSP3-Nissan) a 8 giri; 20. Smith/Butcher/Bertonlini (Ferrari458) a 9 giri; 21. Laursen/Mac/Jensen (Ferrari458) a 9 giri; 22. Howard/Turner/Macdowall (Aston Martin Vatnage) a 9 giri; 23. Dromedari/Breukers (LigierJSP3-Nissan) a 9 giri; 24. Talkanitsa Sr&Jr/PierGuidi (Ferrari458) a 9 giri; 25. Debard/Moineault/Gachet (LigierJSP3-Nissan) a 9 giri; 26. Lacorte/Sernagiotto (LigierJSP3-Nissan) a 9 giri; 27. Cameron/Griffin/Scott (Ferrari458) a 9 giri; 28. Hedlund/Henzler/Seefried (Porsche991) a 9 giri; 29. Patterson/Bell/Boyd (LigierJSP3-Nissan) a 10 giri; 30. Merlin/Maris (LigierJSP3-Nissan) a 11 giri; 31. Pialat/Clement/Borga (LigierJSP3-Nissan) a 12 giri; 32. Jackson/Costa/Hartshore (LigierJSP3-Nissan) a 13 giri; Nicolet/Nicolet (LigierJSP3-Nissan) a 19 giri.
Giro veloce: Mike Conway in 1’49”548 alla media di 190,3 km/h