Race of Champions 2018, annunciati i piloti presenti a Riyhad

Race of Champions 2018, annunciati i piloti presenti a Riyhad© sutton-images.com

Timo Berhard e René Rast sono gli ultimi piloti annunciati alla prossima edizione che si correrà a Riyhad il 2 e 3 febbraio. Tanti i volti dalle serie USA

F.P.

26 gennaio 2018

Torna a corrersi all'interno di uno stadio la Race of Champions. Nations Cup il 2 febbraio, Race of Champions il giorno successivo, a Riyhad, prima sede mediorientale della kermesse che riunisce tanti big del motorsport internazionale. E sono soprattutto i migliori piloti del mondo USA, della Indycar, a prestarsi alla manifestazione, giunta alla trentesima edizione. Ryan Hunter-Reay, Helio Castroneves, James Newgarden, per dirne alcuni. E i "formulisti" europei? La rappresentanza potrà contare sugli aficionados David Coulthard e Juan Pablo Montoya, lui che è eroe dei due mondi. Solo Lando Norris, tra i più vicini all'ambiente Formula 1. Alla Race of Champions ritroverà lo svedese Joel Eriksson, lo scorso anno in Formula 3 autore di 7 affermazioni.

Gli ultimi nomi ad aggiungersi all'elenco sono quelli di Timo Bernhard, in arrivo dal 2017 vittorioso a Le Mans, e di René Rast, fulmine nel DTM 2017 con Audi. La rappresentanza di piloti di livello è nutrita, ci saranno il campione Rallycross Johann Kristoffersson, Memo Rojas dalla serie ELMS, Abraham Calderon dalla NASCAR messicana, proseguendo con Tom Kristensen e Petter Solberg.

«Che ci crediate o no, ho visto la Race of Champions nel 1989, quando si corse al Nurburgring», racconta Timo Bernhard, evocando l'edizione vinta da Stig Blomqvist. «Allora ero spettatore insieme a mio padre, ma ho atteso la mia chance per correrla e adesso è arrivato quel giorno! Non vedo l'ora di cimentarmi in pista e sarà un onore far parte di un tale parterre di grandi piloti provenienti da tutto il mondo».

Correranno insieme la Nations Cup, Eriksson e Kristoffersson, in rappresentanza ovviamente della Svezia: «Sono un fan di lungo corso dell'evento e ho imparato ancor più cose quest'anno perché Petter Solberg, mio compagno di squadra in WRX, non smetteva di dire quanto fosse grandioso come evento. Adesso potrò avere un assaggio diretto», le parole di Kristoffersson.

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi