Si correrà su un circuito di Macao aggiornato, alla ricerca di una maggiore sicurezza sui 6.200 metri del tracciato, tra il 14 e il 17 novembre prossimi. Giornate della World Cup di Formula 3, al volante delle monoposto della rinnovata categoria. Macchine dalle prestazioni superiori, che hanno richiesto un adeguamento del circuito di Guia, per ottenere l’omologazione FIA Grado 2.

Le indicazioni della Federazione sono state ricevute dagli organizzatori, che interverranno ampliando l’estensione delle barriere di sicurezza e l’utilizzo di schiuma protettiva nelle strutture di assorbimento in caso di incidente. Altro adeguamento, l’installazione dei pannelli per le bandiere luminose, ad affiancare il lavoro dei commissari.

Modifiche interesseranno l’allungo che dall’ultima curva, la R Bend, porta sul traguardo e fino a curva 3, la Lisboa dove lo scorso anno Sophia Floersch ebbe uno spettacolare incidente.

Curva R, curva Reservoir (curva 1), Mandarin Oriental (curva 2) e Lisboa saranno i punti oggetto di un miglioramento della sicurezza, con l’area di fuga in curva 3 che verrà ampliata.

Sono le indicazioni giunte dalla presentazione dell’evento, interventi adottati su raccomandazione della FIA e a seguito di simulazioni computerizzate realizzate dalla Federazione.