Missione compiuta per Fenici in Carrera Cup a Misano

Missione compiuta per Fenici in Carrera Cup a Misano

Arrivano nel secondo round disputato sul circuito romagnolo i primi punti stagionali del pilota laziale, in continua progressione al volante della 911 GT3 Cup di AB Racing - Centri Porsche di Roma

6 giugno

Francesco Maria Fenici torna a macinare punti in Porsche Carrera Cup Italia. Missione compiuta, dunque, nel secondo round stagionale disputato sabato sera in notturna e domenica pomeriggio al Misano World Circuit al volante della 911 GT3 Cup del team AB Racing – Centri Porsche di Roma. E’ un passaggio chiave per il pilota laziale, che, dopo il difficile esordio con il nuovo modello “992” a Imola un mese fa, ha ritrovato concretezza e soprattutto un ottimo ritmo in pista in ogni condizione, sia con il primo, vero caldo stagionale sia con le temperature più fresche della sera e il buio solo in parte attenuato dai riflettori dell’autodromo. protagonista con una concorrenza agguerrita e numerosa (36 iscritti) fin da libere e qualifiche, proprio nella notturna gara 1 di sabato il driver della FF Motorsport e testimonial delle riviste “Autosprint” e “Auto” ha immediatamente rotto il ghiaccio e colto il settimo posto di Michelin Cup. Il giorno dopo, con oltre 30 gradi, in gara 2 è quindi arrivata anche la prima, preziosa top-5 della stagione, anche a conferma della progressione messa in mostra insieme alla squadra.

Fenici dichiara: “Tirando le somme il weekend è stato positivo, perché abbiamo visto il traguardo e ottenuto i primi punti. Il risultato finale è stato un po’ condizionato dalla qualifica, quest’anno ancora più determinante che in passato. Purtroppo di fatto a Misano non l’ho potuta sfruttare. Ho dovuto effettuare due sorpassi nel mio giro più veloce e ho chiuso sesto, a quel punto era difficile poter mirare al podio. Però il passo c’era, eravamo in linea con i migliori della categoria. Sono certo che avremmo potuto ambire a qualcosa in più, ma i punti sono arrivati e il campionato è ancora lungo. Ho acquisito anche un po’ di consapevolezza in più riguardo a ciò che la macchina può fare, stiamo compiendo dei passi in avanti. Ripartiamo da qui, dalla concretezza ritrovata e guardiamo fiduciosi alle prossime gare”.


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi