Il terzo giorno di prove in preparazione alla 500 miglia di Indianapolis è stato disturbato dal maltempo che ha ridotto a pochi giri l’attività in pista. Le condizioni dell’asfalto hanno permesso di girare solo per una ora, e a sorpresa EJ Viso - che sulla Dallara-Honda del team Andretti, sostituisce James Hinchcliffe, infortunatosi durante la gara della settimana scorsa sul circuito stradale di Indy - è stato il più veloce dalla sessione, alla media di 224,488 miglia orarie. Alle sue spalle, a sopresa, la star della Nascar, Kurt Bush, con la velocità media di 224,159 miglia orarie, che continua il suo apprendistato con le monoosto Indycar, e che il 25 maggio, disputerà nello stesso giorno la 500 miglia di Indianapolis e la 600 miglia Nascar di Charlotte. Per ora, la velocità media più elevata raggiunta, resta quella di Ryan Hunter-Reay, che durante le prove di martedi, ha registrato 225,025 miglia orarie, davanti al compagno di squadra Marco Andretti, che al momento ha raggiunto la velocità media di 224,037. Per ora 31 piloti sono già scesi in pista, gli unici che ancora non hanno percorso un giro sono Buddy Lazier, James Davison e Sebastian Saavedra. Anche il resto della settimana dovrebbe essere disturbato dal maltempo, rendendo così problematico il pole day che si disputerà sabato 17 maggio e la successiva giornata di domenica, quando l’intera griglia composta da 33 piloti, dovrà essere completata. Cesare Maria Mannucci (nella foto, da sinistra a destra: Marco Andretti, EJ Viso e Kurt Bush)