UN super-giro di Will Power ha regalato all’australiano del Team Penske la pole position a Road America, nel ritorno in grande stile dell’IndyCar Series sul difficile tracciato del Wisconsin. Power, reduce dal successo nella seconda corsa di Detroit, ha montato un nuovo set di gomme morbide all’inizio della sessione decisiva, quella dei “Fast Six”, sfruttandolo al meglio e battendo per 16 centesimi un arrembante Scott Dixon. Poco lontano Tony Kanaan, mentre Simon Pagenaud è stato costretto ad accontentarsi della quarta piazza. A chiudere le prime tre file, Helio Castroneves e Graham Rahal, con quest'ultimo miglior rappresentante Honda in un pacchetto tutto di casa Chevy.

TRA i piloti rimasti fuori dalle posizioni di vertice, Juan Pablo Montoya e James Hinchcliffe: un testacoda di Josef Newgarden, che ha portato all’interruzione con bandiera rossa del secondo gruppo del Q1, ha impedito loro di migliorare. Il canadese è stato anche penalizzato per aver ostacolato lo stesso Montoya. Comunque, Newgarden è sicuramente già l’eroe del weekend. L’americano del team Carpenter, che aveva riportato fratture a mano e spalla destre nel brutto incidente occorsogli al Texas Motor Speedway, si è rimesso in macchina, anche se dolorante, riuscendo a risultare competitivo. Partirà dal fondo per avere causato l’interruzione, ma c’è tutto il potenziale per una gara epica.