La 500 Miglia di Indianapolis cambia data. Gli effetti del dilagare dei contagi da COVID-19 in tutto il mondo, hanno portato gli organizzatori a trovare un altro posto nel calendario alla celebre corsa dell’Ovale dell’Indiana e spostare l’edizione 104 dell’evento dal 24 maggio al 23 agosto.

Stessa sorte toccata anche al Gran Premio di Indianapolis, previsto il 9 maggio, ma che slitta al 4 luglio, giorno della festa di Indipendenza degli Stati Uniti.

Le dichiarazioni

"Maggio all'Indianapolis Motor Speedway è il momento dell’anno che preferisco e, come i nostri fan, sono deluso dal fatto che abbiamo dovuto riprogrammare la 500 Miglia di Indianapolis", ha dichiarato Roger Penske. “Tuttavia, la sicurezza di partecipanti e spettatori è la nostra priorità e crediamo che rinviare l'evento sia la decisione più responsabile viste le condizioni che stiamo vivendo. Sono fiducioso che accoglieremo i fan con una struttura trasformata e uno spettacolo di livello mondiale quando si tornerà a correre la gara più importante di tutte”.

"Questo agosto - ha dichiarato Mark Miles, Presidente e CEO di Penske Entertainment Corp - avremo anche l'opportunità unica di onorare il contributo e l'eroismo dei medici, delle infermiere, dei primi soccorritori e dei membri della Guardia nazionale in prima fila nella lotta contro COVID-19. Siamo grati per la pazienza dei nostri fan e ringraziamo la NBC per la sua straordinaria collaborazione per assicurare la copertura televisiva adeguata al nuovo programma di gara”.

Il nuovo programma

I motori della Indy 500 inizieranno ad accendersi con le prove libere del 12 e 13 Agosto. Venerdì 14 andrà in scena il “Fast Friday” poi le qualifiche il 15 e 16 agosto. Le sessioni di pit-stop di giovedì 20 agosto apriranno la settimana che porta alla gara, che includerà anche prove e qualifiche della Indy Lights. Il Crab day di venerdì 21 agosto sarà molto intenso con la gara della Indy Lights, la Indy 500 Pit Stop Challenge e l’ultimo turno di libere della 500 miglia. Sabato dedicato alle sessioni di autografi dei piloti, poi non si scherza più: domenica 23 tutti in macchina per dare spettacolo e andare a caccia della vittoria.