Vittoria numero tre del 2020 e 40 in carriera per Denny Hamlin ad Homestead, nell'appuntamento reale della serie sul tracciato della Florida dopo quello virtuale delle scorse settimane. Hamlin, come sempre al volante di una Toyota Camry per il Joe Gibbs Racing, è stato l'uomo da battere per gran parte delle 400 miglia in programma dopo avere estratto a sorte la pole position (la NASCAR in lockdown continua a non disputare le qualifiche) e ha raddoppiato il risultato positivo ottenuto nella simulazione ufficiale.

Tuttavia, a dargli una mano inattesa è stato l'ex compagno di scuderia, ora in Penske, Joey Logano.  Quando Chase Elliott si trovava al comando, il pilota del Capitano ha duramente lottato per non farsi doppiare nonostante una vettura pesantemente danneggiata da un incidente in pit-lane. Forse anche per "restituire" il favore dopo che era stato messo a muro a Bristol, Logano ha così agevolato Hamlin, che ha preso il comando e dominato gli ultimi 25 giri. Complice anche un contatto nel finale, Elliott ha terminato secondo. Va detto che Hamlin aveva conquistato entrambi gli "stage” intermedi, mostrando un ottimo potenziale.

Al terzo posto, altra prova di grande solidità per Ryan Blaney, ancora molto costante per il team Penske e ormai solo in cerca di una vittoria per confermare il suo positivo stato di forma. Ottimo risultato per Tyler Reddick, rookie del team Childress, quarto al traguardo. Top-5 anche per Aric Almirola, migliore dei piloti del team Stewart-Haas in una giornata non facile per motivi di set-up, in particolare per Kevin Harvick. Quinto Kyle Busch che ha preceduto Austin Dillon e Christopher Bell, autore di una bella prova per il team Leavine. 

Giornate-no per altri protagonisti del campionato come Kurt Busch e Jimmie Johnson, mentre altri hanno limitato i danni. E' il caso di Brad Keselowski, Clint Bowyer e Martin Truex, tutti intorno alla decima posizione. Da segnalare che la gara è iniziata in ritardo a causa del maltempo, ed è stata sospesa due volte per via dei fulmini presenti nell'area (cosa che impone per legge la bandiera rossa). Dal punto di vista organizzativo, spicca finalmente il ritorno del pubblico, anche se solo di ospiti invitati e selezionati. Ritorno anche della stampa con presenze limitatissime. 

L'ordine d'arrivo della Dixie Vodka 400 di Homestead:

1 - Denny Hamlin (Toyota Camry) – Gibbs - 267 giri
2 - Chase Elliott (Chevy Camaro) – Hendrick - 267
3 - Ryan Blaney (Ford Mustang) – Penske - 267
4 - Tyler Reddick (Chevy Camaro) – Childress - 267
5 - Aric Almirola (Ford Mustang) – Stewart - 267
6 - Kyle Busch (Toyota Camry) – Gibbs - 267
7 - Austin Dillon (Chevy Camaro) – Childress - 267
8 - Christopher Bell (Toyota Camry) – Leavine - 267
9 - William Byron (Chevy Camaro) – Hendrick - 267
10 - Brad Keselowski (Ford Mustang) – Penske - 267

In campionato

1. Harvick 463; 2. Elliott 455; 3. Logano 434; 4. Keselowski 412; 5. Blaney 411.