Marco Andretti ha centrato la sua prima pole position per la 500 Miglia di Indianapolis. Il nipote del grande Mario Andretti, che aveva rischiato di vincere la gara al debutto prima di entrare in una spirale discendente culminata con un 2019 da dimenticare, ha messo a segno una prestazione di qualità, inanellando quattro giri alla media di 371.867 kmh. 

Le condizioni meteo, che sono state la variabile principale sin da inizio settimana, non hanno aiutato i piloti, dato che al caldo si è aggiunto un vento fastidioso, ma Andretti è riuscito a prevalere di guida, mostrando un controllo e una chimica superiore con la sua Dallara, condotta in modo istintivo e deciso nonostante un carico scelto estremamente ridotto.

Scott Dixon si è dovuto accontentare del secondo posto, non essendo riuscito come Andretti ad estremizzare il set-up senza rischiare. Al terzo posto il giapponese Takuma Sato, che con aggiustamenti azzeccati di set-up tra una giornata di qualifica e l'altra, ha completato la prima fila mostrando ancora un bel feeling con Indy.

Sorpresa anche per il quarto posto del debuttante Rinus VeeKay. L'olandese è stato il miglior piazzato tra i portabandiera Chevrolet in un nugolo di Honda, e forse con l'incoscienza della prima volta ha anche battuto nomi come Ryan Hunter-Reay e James Hinchcliffe. Veloce anche l'altro rookie dello schieramento, Alex Palou. Lo spagnolo del team Coyne sarà all'interno della terza fila, seguito da Graham Rahal e Alexander Rossi.

Fuori dalla contesa per la pole già al sabato molti dei protagonisti. Nelle prime ore della giornata, l'aumento delle temperature ha dato a tutti solo una chance vera di conquistare l'ingresso nella "Fast Nine" della domenica, con gli altri tentativi che si sono rivelati più che altro test per risolvere problemi in corso.

Fa specie che nessun pilota del team Penske sia entrato in top-10, e che il solo Josef Newgarden sia riuscito ad agguantare il tredicesimo posto, con gli altri abbondantemente oltre la top-20. Will Power è stato tra quelli che hanno effettuato più tentativi, ma ha chiuso 22°, tre posizioni davanti a Simon Pagenaud e ben sei davanti al rientrante Helio Castroneves.

Lontani anche gli uomini di casa McLaren con Pato O’Ward miglior rappresentante al 15° posto e Fernando Alonso 26°. In gara le cose saranno diverse, ma le temperature continueranno a giocare un ruolo importante, rendendo più critico il controllo e più difficili i sorpassi, e i cavalli in più dei motori Honda male... non faranno.

La classifica

1 - Marco Andretti (Dallara-Honda) - Andretti - 371.867 kmh
2 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - Ganassi - 371.840
3 - Takuma Sato (Dallara-Honda) - RLL - 371.315
4 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 371.281
5 - Ryan Hunter-Reay (Dallara-Honda) - Andretti - 371.191
6 - James Hinchcliffe (Dallara-Honda) - Andretti - 369.939
7 - Alex Palou (Dallara-Honda) - Coyne - 369.627
8 - Graham Rahal (Dallara-Honda) - RLL - 369.150
9 - Alexander Rossi (Dallara-Honda) - Andretti - 368.915
10 - Colton Herta (Dallara-Honda) - Andretti - 371.395
11 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - Ganassi - 371.059
12 - Spencer Pigot (Dallara-Honda) - RLL - 371.016
13 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - Penske - 370.625
14 - Felix Rosenqvist (Dallara-Honda) - Ganassi - 370.557
15 - Pato O'Ward (Dallara-Chevy) - McLaren SP - 370.491
16 - Ed Carpenter (Dallara-Chevy) - ECR - 370.488
17 - Zach Veach (Dallara-Honda) - Andretti - 370.085
18 - Conor Daly (Dallara-Chevy) - ECR - 370.076
19 - Santino Ferrucci (Dallara-Honda) - Coyne - 370.026
20 - Jack Harvey (Dallara-Honda) - Shank - 369.925
21 - Oliver Askew (Dallara-Chevy) - McLaren SP - 369.762
22 - Will Power (Dallara-Chevy) - Penske - 369.667
23 - Tony Kanaan (Dallara-Chevy) - Foyt - 368.787
24 - Dalton Kellett (Dallara-Chevy) - Foyt - 368.346
25 - Simon Pagenaud (Dallara-Chevy) - Penske - 368.275
26 - Fernando Alonso (Dallara-Chevy) - McLaren SP - 368.165
27 - James Davison (Dallara-Honda) - Coyne - 368.132
28 - Helio Castroneves (Dallara-Chevy) - Penske - 367.530
29 - Charlie Kimball (Dallara-Chevy) - Foyt - 366.540
30 - Max Chilton (Dallara-Chevy) - Carlin - 365.808
31 - Sage Karam (Dallara-Chevy) - DRR - 365.480
32 - JR Hildebrand (Dallara-Chevy) - DRR - 364.260
33 - Ben Hanley (Dallara-Chevy) - DragonSpeed - 358.749