La pioggia arriva a martoriare entrambe le sessioni di qualifica del giovedì sera, tanto da causare quasi un'ora di sospensione con bandiera rossa e da non permettere alcun miglioramento dei crono, rispetto alla sessione di mercoledì notte, se non per casi come quello del team ByKolles, la cui CLM di classe P1 non aveva completato alcun giro al mercoledì perché finita in fiamme. Di conseguenza la pole resta appannaggio della Porsche numero 2 di Jani-Dumas-Lieb a precedere la consorella numero 1 di Hartley-Bernhard-Webber. 

Sul bagnato nella seconda sessione la più veloce è stata la Porsche n.1, facendo segnare 3'23"307, ma in questa fase sono comunque andate abbastanza forte pure le Toyota, che nello schieramento di partenza seguono in seconda fila con la n.6 di Sarrazin-Conway-Kobayashi e la n.5 di Davidson-Buemi-Nakajima. Terza fila per le Audi. Invece la pole per le GTE è andata in modo storico alla Ford, per la precisione la numero 68 di Bourdais-Hand-Muller. A breve articoli più completi su queste qualifiche.

 

Dopo le prove libere e il primo turno di qualifiche del mercoledì, si chiudono oggi le prove di qualifica per la 24 Ore di Le Mans con i due turni di 2 ore previsti alle ore 19 e 22, dunque serale e notturno.

Prove che soprattutto nel secondo turno (quello delle 19) potrebbero essere disturbate da temporali improvvisi, secondo le previsioni meteo, e che comunque seguiremo con la nostra cronaca "live" via Twitter (@autosprintLIVE) segnalando i momenti salienti.

Le qualifiche di Le Mans "live"