da Spielberg: Roberto Chinchero Dopo il successo di Barcellona, Johnny Cecotto Jr. si è imposto anche sul Red Bull Ring, ottenendo la vittoria nella seconda e conclusiva gara del fine settimana austriaco in GP2. Il pilota della team Trident ha capitalizzato al meglio una partenza perfetta, che gli ha permesso di scavalcare Alexander Rossi e Mitch Evans sfilando al comando alla prima curva. Cecotto ha dovuto inizialmente respingere gli assalti di uno scatenato Marciello. Poi, quando il pilota della Ferrari Driver Academy ha dovuto rallentare per il degrado delle sue gomme (“Lello” era partito con pneumatici usati), è salito in cattedra Stefano Coletti, che ha superato il compagno di squadra Marciello puntando con decisione il leader della corsa. Sembrava fatta per il monegasco, ma Cecotto ha tenuto molto bene, senza commettere errori. Sul podio tutti contenti: Cecotto per il successo “bis” arrivato dopo la pole position di venerdì, Coletti al primo podio stagionale, e Marciello che in questo weekend è stato grande protagonista cogliendo i primi punti, e soprattutto i primi due podi, nella categoria. Fuori gara il vincitore di gara-1 Felipe Nasr, a causa di un contatto alla prima curva costato la rottura dell’ala anteriore, mentre il leader del campionato Jolyon Palmer ha concluso in sesta posizione.