La Pirelli ha programmato un test prima del Gran Premio di Ungheria per una prova corposa degli pneumatici montati sui cerchi da 18 pollici. La vettura utilizzata sarà la Gp2 laboratorio, ovvero la vettura che gli organizzatori della categoria utilizzando per provare e validare le novità tecniche che vengono introdotte nella campionato. Il pilota che è stato chiamato per queste prove è Luca Filippi, non nuovo a questa tipologia di lavoro avendo già eseguito dei test negli anni scorsi per conto della Gp2. La scorsa settimana sono trapelate anche delle voci in merito alla possibilità che il campionato cadetto possa decidere di utilizzare la nuova generazione di pneumatici già nel 2015, anticipando di fatto di un anno la Formula Uno. Gli organizzatori sono molto interessati, visto che offrirebbe al campionato, e ai suoi piloti, una chance unica per familiarizzare con la futura configurazione della Formula Uno, ma prima dovrà essere valutato l’eventuale impatto sui costi che ricadrebbero sulle squadre. In particolare nei primi test che svolgerà Filippi sarà verificato se l’eventuale adozione di queste gomme renderebbe necessario l’utilizzo di un sistema idroguida, un’eventualità che potrebbe scoraggiare gli organizzatori. Roberto Chinchero