Uno sprazzo di luce per Raffaele Marciello in GP2 a Silverstone: sale sul podio di gara-2 grazie anche alla partenza in seconda fila (merito della sesta piazza nella gara del sabato). Ma soprattutto il weekend della formula cadetta a Silverstone passerà alla storia per la debacle del capoclassifica della categoria, Stoffel Vandoorne, che è incappato nella peggior gara della stagione. È vero che Vandoorne è salito sul podio nella prima manche giungendo terzo, ma non è andato a punti nella seconda, non ha fatto la pole e soprattutto è apparso ben poco irresistibile subendo sorpassi da parecchi avversari, lui che nelle corse precedenti in Gp2 aveva "macinato" tutti i rivali con pole, giri veloci e vittorie a ripetizione. Nella prima gara a vincere è stato Sirotkin (Rapax) che ha approfittato della pole conquistata con merito dominando una gara dopo un breve duello con Rossi e Matsushita. Sirotkin ha messo in fila o stesso Rossi, Vandoorne, Gasly e Kynn mentre il giapponese si è dovuto ritirare. Emozionante il duello finale fra King, che aveva corso benissimo, e Pic che lottavano per la sesta posizione con appena dietro anche Marciello e Yelloly in bagarre. All’ultima curva il caos che ha sconvolto la classifica: King si è difeso strenuamente dall’attacco del francese che lo ha toccato e fatto girare. Risultato King out, Marciello che è stato quasi tutta la gara ottavo o nono, riusciva a sfilare Yelloly nella frenata della chicane e complice il ritiro di King guadagnava il settimo posto. Che diventava sesto quando Pic veniva penalizzato di 20”per la toccata. In gara-2 poche emozioni in testa, con Haryanto che scattava bene dalla pole (frutto dell’ottavo posto in gara-1) per andare in testa mai più insidiato. Marciello si è insediato al secondo posto ma non è riuscito per tutta la gara a chiudere il gap di 2/3 secondi con Haryanto. Dietro di lui solitario terzo Gasly davanti a Rossi, mentre la battaglia c’è stata per le posizioni di rincalzo dove il debuttante inglese Rowland (proveniente dalle World Series Renault) nelle battute finali ha attaccato e superato Sirotkin dopo essersi sbarazzato di Vandoorne mentre non è riuscito in ad avere la meglio su Yelloly e Lynn. Rossi invece con il 4° posto, mantenuto nonostante un penalty di 5” per aver oltrepassato la linea bianca a Copse durante un sorpasso, è riuscito a prendere ulteriori punti per ridurre il gap da Vandoorne in classifica generale. L’americano sale a 105 punti contro i 170 di Vandoorne, diminuendo il distacco a 65 punti dai 76 precedenti. Marciello è lontano, sesto in graduatoria, ed è salito a 44 punti scavalcando Evans, ma è preceduto però in graduatoria anche da Lynn, Sirotkin e Haryanto. Alberto Sabbatini GP2_SBL1902