Il giovane Italiano Gabriele Minì del Prema Powerteam ha vinto l’Italian F4 Championship powered by Abarth 2020 grazie a una vittoria e due secondi posti ottenuti sul circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola, in occasione del penultimo appuntamento del campionato che si disputa con le monoposto spinte dal motore Abarth. Minì nella stagione 2020 ha conquistato 4 primi posti, salendo sul podio 11 volte.

Un risultato che acquista ancora più valore se si considera che il giovane pilota italiano – che fa parte del programma ACI Team Italia – è un debuttante, in un campionato che ha visto al via una quarantina di piloti di 22 diverse nazionalità. A Imola Minì è stato il più veloce sin dalle prove ufficiali di qualificazione, risultato che lo ha visto partire in prima fila in tutte e tre le gare. I suoi diretti avversari in campionato, i connazionali Francesco Pizzi (Van Amersfoort Racing) e Andrea Rosso (CRAM Motorsport) invece, non avendo trovato il setup giusto, si sono dovuti accontentare di partire più indietro nella griglia di partenza. Partendo dalla pole position in Gara1, Minì ha mantenuto il comando dall’inizio alla fine, dimostrando una straordinaria maturità.

Alle sue spalle il compagno di squadra, lo svedese Dino Beganovic e l’americano Jak Crawford (Van Amersfoort Racing), lottavano per il secondo posto. I contendenti al titolo chiudevano Gara 1 distanti: Pizzi 9°, Rosso 11°, fuori dalla zona punti. In Gara2 Minì partiva in prima fila a fianco del poleman Beganovic. La corsa è stata interrotta caratterizzata da molti interventi della safety-car a causa dei molti contatti e delle successive uscite di pista.

Beganovic ha mantenuto la testa per tutta la durata della corsa mentre Minì, che riusciva a rintuzzare gli attacchi di Crawford, conquistava un secondo posto che gli consentiva di allungare ulteriormente su Pizzi e Rosso, rimasti a digiuno di punti nella seconda manche. In Gara3 Minì di nuovo in pole position con al suo fianco Beganovic.

I due mantenevano le rispettive posizioni nei primi giri, poi Crawford si scatenava e superava prima lo svedese e poi l’italiano, attento a non commettere errori che avrebbero potuto compromettere la conquista del campionato. Sul traguardo Crawford precedeva Minì e l’inglese Jonny Edgar (Van Amersfoort Racing), campione del FIA ADAC F4 Championship powered by Abarth, il campionato tedesco. Grande la gioia di Minì, proiettato già al futuro: “Sono molto contento per il titolo, avrei voluto vincere anche Gara3, ma dovevo pensare al campionato. Il prossimo anno certamente il nuovo campionato Formula Regional European Championship sembra molto interessante, ma sarà il mio manager Nicholas Todt a decidere quale sarà il mio prossimo passo e, certamente, mi saprà indicare la strada migliore”.

L’Italian F4 Championship powered by Abarth si conclude a Vallelunga dal 4 al 6 dicembre. Resta da definire il podio, al momento al secondo posto Pizzi (191 punti), al terzo Beganovic (168) e al quarto Rosso (139)