Una mattinata di grandi lotte ed un pomeriggio di colpi di scena: questo, in sintesi, il copione della prima tappa al Rally 1000 Miglia, secondo atto del Tricolore, che è scattato ieri sera con il prologo all'autodromo Franciacorta e che si è sviluppato oggi con altre sei prove speciali. Un 1000 Miglia che alla fine del giorno uno rivela una classifica per certi versi a sorpresa, con Alessandro Perico (nella foto grande) davanti a tutti ed Umberto Scandola (nella prima foto in basso)costretto ad inseguire a 20”.

La gara, però, stava sorridendo soprattutto al veronese della Skoda, davanti a tutti sin da venerdì sera e protagonista per l'intera giornata, sino alla foratura nel secondo passaggio a Moerna – disputato da tutti gli equipaggi con pneumatici da asfalto asciutto sotto la pioggia – che gli ha fatto perdere quasi un minuto e l'ha retrocesso al secondo posto.

Peggio, molto peggio, è andata a Giandomenico Basso e Stefano Albertini. Il vincitore del Ciocco, dopo una prima parte di giornata passata a remare con un assetto non ottimale e dopo aver rivoluzionato la sua Peugeot 207, ad Irma 2 è uscito di strada stropicciando non poco la S2000 francese. Ancora in gara, ma molto attardato Stefano Albertini (nella seconda foto in basso) che dopo cinque prove da urlo, quando era in piena lotta per la vittoria, ha lasciato sul campo sei minuti per una piccola toccata.

Così ora Perico – nonostante la penalità di 10” rimediata per la partenza anticipata a Pertiche 1, sorride e guarda tutti dall'alto, sperando che i 20” secondi di vantaggio su Scandola siano sufficienti per contenerne il tentativo di rimonta. Una rimonta comunque non facile, viste le sole due prove in programma domani.

In Produzione stupefacente quarto posto assoluto di Alessandro Bosca (terza foto in basso) che con la Clio R3 precede la Citroen DS3 di Andrea Nucita. In R2 il solito Andreucci continua a stupire anche con la piccola 208 ed ha chiuso la prima tappa sesto assoluto, mentre Andrea Crugnola è in testa al plotoncino degli Junior.

Daniele Sgorbini

La classifica del 37° Rally del 1000 Miglia alla fine della prima tappa:
1. Perico-Carrara (Peugeot 207 S2000) in 1.27'23”6
2. Scandola-D'Amore (Skoda Fabia S2000) a 20”
3. Zecchin-Vettoretti (Peugeot 207 S2000) a 2'22”3
4. Bosca-Aresca (Renault Clio R3C) a 3'01”7
5. Nucita-Princiotto (Citroen DS3 R3T) a 3'19”4
6. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 R2) a 3'28”7
7. Gasperetti-Ferrari (Renault Clio R3C) a 3'31”6
8. Ferrarotti-Fenoli (Renault Clio R3C) a 3'33”6
9. Vittalini-Tavecchio (Citroen DS3 R3T) a 3'47"9
10. Tosini-Peroglio (Renault Clio R3C) a 4'14”2