Mondiale Rally, Cina e Italia in forse

Mondiale Rally, Cina e Italia in forse

Circolano rumors sulla possibile cancellazione del round cinese del WRC. Inoltre anche il Rally di Sardegna 2017 potrebbe prendersi un "anno sabbatico"

Marco Giordo

11 agosto 2016

Dalla Cina si è diffuso ieri sera un rumor secondo il quale la decima prova del  mondiale rally 2016, in programma tra un mese esatto, potrebbe saltare. Le cause sarebbero da imputare alle forti piogge torrenziali del mese scorso, che hanno rovinato il percorso di gara (tutto su asfalto), e a problemi economici. Nel 2000 la gara cinese venne annullata (nell'immagine la vittoria di Auriol nel '99) cinque mesi prima della data prevista e fu sostituita dal Rally di Cipro, mentre stavolta il campionato del mondo perderebbe last minute una delle sue 14 prove in calendario. Sarebbe un forfait questo davvero clamoroso.

ITALIA. Quanto al Rally d'Italia, l'appuntamento tricolore del mondiale rally potrebbe invece subire uno stop nel 2017. Bisogna fornire infatti entro agosto al Promoter la location della sede della gara del 2017, e a tutt'oggi la Regione Sardegna non ha ancora stanziato il contributo di 1.500.000 di euro richiestole dall'ACI. E così a meno di positive novità da qui a fine mese, non essendoci le tempistiche per allestire la corsa sulla penisola nell'Italia centrale (Toscana, San Marino, ecc), l'Italia preferirebbe prendere un anno sabbatico nel 2017, per poter poi allestire nel 2018 una gara di livello tutta nuova sugli sterrati della nostra penisola.

Rally di Finlandia, Meeke nella storia

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi