Altra tegola sul Campionato Italiano Rally: dopo il rinvio del Rally del Ciocco, che proprio ieri aveva trovato una nuova data - in Toscana si dovrebbe correre dal 18 al 20 giugno prossimi - oggi è arrivata la decisione di posticipare a data da destinarsi anche il Rally 1000 Miglia

La gara bresciana, che proprio nel 2020 è stata re-introdotta nel calendario del Tricolore, avrebbe dovuto essere disputata dal 17 al 18 aprile. Troppo presto, troppo a ridosso del 3 aprile quando - allo stato attuale delle cose - dovrebbe terminare la sospensione di tutte le attività sportive. Per non rischiare di doverlo fare dopo, gli uomini dell'Aci hanno saggiamente deciso di intervenire subito, mettendo in stand by anche il 1000 Miglia.

Dunque, nella migliore delle ipotesi, il CIR, con l'attesa sfida tra Giandomenico Basso e Andrea Crugnola, partirà soltanto a maggio, con il Rally Targa Florio.

Si è inoltre deciso di eliminare l'obbligo di iscriversi al Campionato da parte dei Costruttori. Si tenta di tutto insomma, anche in ambito sportivo, per salvare il salvabile in una situazione che si fa di giorno in giorno più drammatica. 

Questo il nuovo calendario provvisorio del Campionato Italiano Rally:

Data Gara Superficie            
1 8-9 maggio Targa Florio asfalto            
2 4-5 giugno Rally Italia Sardegna (1. tappa) terra            
3 18-20 giugno Rally del Ciocco asfalto            
4 24-26 luglio Rally Roma Capitale asfalto            
5 25-26 settembre Rally Sanremo asfalto            
6 23-24 ottobre Rally Due Valli asfalto            
7 20-22 novembre Tuscan Rewind terra    
da definire Rally 1000 Miglia asfalto