Dakar 2023, Al Attiyah scavalca Vatanen: "Resta il mio idolo"

Dakar 2023, Al Attiyah scavalca Vatanen: "Resta il mio idolo"© F. Duhamel/Red Bull

Il rally raid ha sancito verdetti preannunciati dopo i problemi avuti da Loeb e i guai di affidabilità sofferti in Audi. Le parole dei protagonisti sul podio della Dakar 2023

Fabiano Polimeni

16 gennaio

Sebastien Loeb in testa al mondiale W2RC, Nasser Al Attiyah con la quinta Dakar in tasca. Lucas Moraes, al debutto, sul podio. Sono i verdetti conclusivi del rally raid, dopo 14 giorni di gara e una corsa vissuta sui colpi di scena occorsi già nelle primissime giornate. Quelle che dovevano essere tappe sì difficili, di navigazione, ma introduttive alla seconda settimana, decisiva, nell'Empty Quarter, si sono rivelate cruciali.

Debacle per Audi, con due equipaggi su tre messi fuorigioco da problemi tecnici e incidenti. Peterhansel costretto al ritiro per l'infortunio del copilota Boulanger, nell'atterraggio dopo una duna; Sainz-Cruz ritirati


Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 15,99 € 42,00

Abbonati ora

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi