Giandomenico Basso contro Andrea Crugnola, ultimo atto. La sfida tra il Campione Italiano in carica e il pilota della Citroen C3 R5 sta per vivere il suo ultimo e decisivo capitolo sulle strade bianche attorno a Montalcino. Il Rally Tuscan Rewind, che negli ultimi giorni ha subito drastici cambiamenti alla logistica, per via dell'emergenza Covid, si correrà regolarmente e assegnerà più di un Tricolore. 

Sarà decisivo per l'Assoluto, al termine della lotta durata tutta la stagione tra i due mattatori assoluti del Cir 2020. Basso si presenta al via con 49 punti, rastrellati vincendo Gara 1 a Roma e poi infilando due secondi posti (a Roma 2 e al Ciocco) e un terzo al Targa Florio. Crugnola ha invece allineato 45 sfere nel suo personale pallottoliere, frutto di tre vittorie in altrettante gare in cui ha visto il traguardo. Entrambi hanno commesso un errore a Verona e sono tornati dal Due Valli con uno zero sullo score. Si deciderà tutto domani dunque, in una gara che in virtù del suo coefficiente 1.5 assegnerà il titolo a chi saprà vincere sui veloci sterrati attorno a Montalcino

Il Tuscan Rewind è l'ultima gara anche del Campionato Italiano Rally Terra, dove in quattro sono ancora teoricamente in corsa per il titolo. Davanti a tutti c'è Paolo Andreucci, che qui però darà l'assalto al Tricolore 2Rm dove è impegnato con la Peugeot 208 Rally 4 e che dunque non potrà direttamente opporsi a Simone Campedelli, Giacomo Costenaro e Marquito Bulacia: per il primo questa è l'occasione giusta per chiudere definitivamente i conti con quanto accaduto proprio un anno fa su queste strade.

Partenza domattina alle 6:10 direttamente dal parco assistenza ospitato presso il kartdromo di Siena a Castelnuovo Berardenga, arrivo finale alle 16:41 a Buonconvento dopo 9 prove speciali. Al via anche la stella del cross Tony Cairoli, con la Hyundai i20 R5 della Brc.