Finale thrilling del Rally Acropolis a Loutraki, con la Citroen che a fine corsa ha presentato appello contro tutte e tre le Volkswagen Polo R Wrc in gara, ree secondo il team transalpino di montare una batteria supplementare in macchina. I commissari sportivi decidevano alle 19.10 di rigettare la protesta della Citroen in quanto presentata nei confronti di più vetture.

Nel frattempo la Citroen interponeva però un nuovo appello, e così alle ore 19.30 i commissari sportivi non autorizzavano il ritiro delle due Citroen Ds3 Wrc ufficiali e delle tre VW Polo Wrc dal parco chiuso, e si riunivano nuovamente insieme ai rappresentanti dei due team.

La riunione finiva ben oltre la mezzanotte ora locale, e poco prima dell’una veniva resa nota la decisione del collegio dei commissari sportivi presieduta dall’inglese Robert Reid (ex navigatore del compinato Richard Burns) che rigettava il reclamo del team di Satory, in quanto veniva avvalorata la tesi della Volkswagen che la batteria supplementare montata nella parte posteriore destra delle Polo Wrc non era connessa e che quindi viene utilizzata come pezzo di ricambio.

Veniva così finalmente ufficializzata la classica finale della gara, nella quale l'unico cambio riguardava Hirvonen, che è stato retrocesso all’ottava posizione, con Prokop classificato settimo, dopo che era stato appurato che si era verificato un errore nel cronometraggio del tempo del pilota céco nella penultima prova.

Pertanto queste sono le nuove classifiche iridate:

Mondiale piloti:
1. Ogier 126,
2. Latvala 74,
3. Loeb 68,
4. Hirvonen 61,
5. Neuville 50

Mondiale marche:
1. Volkswagen 180,
2. Citroen 162,
3. Qatar MSport 83

Marco Giordo