Dopo il miglior tempo nella Qualifying Stage di questa mattina, Jari-Matti Latvala (Volkswagen Polo R WRC) ha scelto di partire domani in tredicesima e ultima posizione tra le WRC. Il leader della classifica iridata Sébastien Ogier (Volkswagen Polo R WRC), autore della terza miglior prestazione, scatterà invece undicesimo, con Evgeny Novikov (Ford Fiesta RS WRC) dodicesimo.

Il primo ad affontare la prima speciale di "Monte Lerno" domani alle ore 7.08 sarà Khalid Al Qassimi (Citroën DS3 WRC), seguito da Michal Kosciuszko (Ford Fiesta RS WRC) e da Elfyn Evans (Ford Fiesta RS WRC). Quarto sarà Per-Gunnar Andersson (Ford Fiesta RS WRC), quinto Martin Prokop (Ford Fiesta RS WRC) e sesto Andreas Mikkelsen (Volkswagen Polo R WRC).

Dani Sordo (Citroën DS3 WRC) partirà settimo, seguito da Mads Østberg (Ford Fiesta RS WRC), da Therry Neuville (Ford Fiesta RS WRC) e da Mikko Hirvonen (Citroën DS3 WRC).

Latvala il più veloce nella Qualifying stage
Al Rally di Sardegna il pilota della Volkswagen Polo R Wrc ha fatto segnare il miglior tempo

OLBIA - Con lo shakedown e poi con la qualifying stage svoltisi questa mattina sui 3,86 km degli sterrati di Monte Pinu è partita l’edizione 2013 del Rally Italia Sardegna. Il più veloce di tutti è stato il finlandese Jari-Matti Latvala che al volante della Volkswagen Polo R Wrc ha fatto segnare un crono di 3’12”655, precedendo di 69 centesimi la Ford Fiesta Wrc di Evgeny Novikov, mentre terzo si è piazzato Sébastien Ogier a 1”57, con Hirvonen quarto a 1”74 e Neuville quinto 1’84”.

Alle ore 13 i piloti sceglieranno al Geovillage di Olbia la posizione di partenza e nel pomeriggio ci sarà la partenza cerimoniale della manifestazione, che per la prima volta avverrà da Sassari nella location di Piazza d’Italia. La partenza sarà preceduta alle ore 17 al Comune di Arzachena da una conferenza stampa che sarà centrata sull'evento sportivo del Rally Italia Sardegna e sulla volontà degli enti locali sardi di continuare ad ospitare il rally mondiali per i prossimi anni. Alla conferenza interverranno, oltre al sindaco di Arzachena Alberto Ragnedda, il presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellacci, il presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani e il presidente della FIA Jean Todt.

Domani mattina parte poi la prima tappa composta da 147 km cronometrati con la disputa della speciale di apertura a Monte Lerno, e poi il trasferimento della corsa nel sassarese, dove si disputeranno due passaggi sulle due prove di Tergu-Osilo e Castelsardo. A Sassari verrà poi predisposto a metà giornata un remote service a piazzale Segni, e nel pomeriggio ci sarà il secondo passaggio a Monte Lerno e dopo il rientro al parco assistenza di Olbia, i piloti percorreranno due passaggi nel crono “Gallura”, l’ultimo dei quali sarà in notturna.

Marco Giordo