Da Montecarlo: Marco Giordo Inizio scoppiettante dell'82° Rally di Montecarlo, con uno scatenato Robert Kubica subito leader sulla Ford Fiesta Wrc della MSport, dopo essersi aggiudicato le prime due speciali della gara di Orpierre e Rosans. Ma grazie allo scratch fatto segnare sulla terza speciale ghiacciata di Laborel a seguito di un'azzeccata scelta di gomme da neve senza chiodi (tutti gli altri eccetto Meeke avevano le slick), a guidare a sorpresa la gara è Bryan Bouffier su una Fiesta Wrc della MSport con un vantaggio di 13"6 su Kris Meeke (Citroen) e 41"5 su Sordo (Hyundai), con Kubica quarto a 42"5 ed Ogier solo settimo a 1'19"4. E' stato un inizio di gara comunque  ricco di colpi di scena, con Thierry Neuville subito fermo dopo 7 km nella prima speciale per un'uscita di strada, un ritiro pesante per la nuova Hyundai i20 Wrc e per il pilota belga visto che a Montecarlo non c'è il Super Rally. Ritirati anche Delecour e Prokop, la gara riprenderà alle 13.32 con il secondo passaggio sulle speciali di Orpierre, Rosans e Laborel. Questa la classifica a metà della prima tappa: 1. Bouffier in 45m 44.2s 2. Meeke +13.6s 3. Sordo +41.5s 4. Kubica +42.5s 5. Evans +46.7s 6. Ostberg +1m 14.0s 7. Ogier  +1m 19.4s 8. Melicharek +1m 55.2s 9. Hirvonen + 2m 32.4s 10. Mikkelsen +2m 57.7s 11. Latvala +3m 04.2s