da Faro (Portogallo): Marco Giordo Vittoria di Sebastien Ogier e Julien Ingrassia (VW Polo Wrc) nella 48ª edizione del Rally del Portogallo, quarta prova del mondiale. Il campione del mondo ha concluso alla grande la tappa finale di oggi vincendo anche la power stage, davanti al suo compagno di squadra Latvala. In classifica generale alle spalle di Ogier secondo ha chiuso il finlandese Hirvonen sulla Fiesta della MSport, mentre terzo si è piazzato il norvegese Ostberg sulla Citroen Ds3 Wrc ufficiale. Nel Wrc 2 vittoria del pilota del Qatar Nasser Al-Attiyah navigato dal nostro Giovanni Bernacchini, con Max Rendina primo nella Production Cup davanti ad Alonso e sempre più leader solitario della serie. Infine nello Junior riservata quest'anno agli under 28 al volante delle Citroen Ds3 R3T vittoria a sorpresa del francese Lefevbre con il romagnolo Campedelli solo quinto a causa di un problema ai freni patito ieri nella seconda tappa, ed il veneto Tempestini sesto. Questa la classifica finale del Rally del Portogallo: 1 Ogier (VW), 3h 33m 20.4s 2 Hirvonen (Ford) +43.2s 3 Ostberg (Citroen) +1m 12.4s 4 Mikkelsen (VW) +4m 50.5s 5 Solberg (Ford) +5m 10.2s 6 Prokop (Ford) +8m 27.2s 7 Neuville (Hyundai) +8m 32.3s 8 Hänninen (Hyundai) +8m 51.6s 9 Al-Attiyah (Ford) +10m 14.7s 10 Ketomaa (Ford) +10m 36.3s Così il mondiale piloti dopo 4 prove: 1 Ogier (VW) 91 punti 2 Latvala (VW) 62 3 Ostberg (Citroen) 48 4 Mikkelsen (VW) 36 5 Hirvonen (Ford) 36 6 Neuville (Hyundai) 21 7 Evans (Ford) 20 8 Bouffier (Ford) 18 9 Prokop (Ford) 18 10 Meeke (Citroen) 17 Questa la classifica del mondiale marche dopo 4 gare: 1 Volkswagen Motorsport 144 punti 2 Citroen Total Abu Dhabi WRT 75 3 M-Sport 60 4 Hyundai Motorsport 45 5 Volkswagen Motorsport II 40 6 Jipocar Czech National Team 20 Sebastien_OgierOgier_Portogallo_fine FINE SECONDA TAPPA Sébastien Ogier ha dominato il pomeriggio della seconda tappa del Rally del Portogallo vincendo il secondo passaggio sulle tre speciali in programma a Santa Clara (19,09 km), Santana da Serra (31,90 km) e Malhao (22,15 km). Il pilota francese della Volkswagen, come da pronostico, ha così consolidato la sua leadership della gara ed ora solo i 43,87 km cronometrati delle tre speciali in programma nella mattinata di domani lo separano dalla vittoria finale. Ogier guida ora la corsa con un buon margine, 38”1 sulla Fiesta di Mikko Hirvonen, con Ostberg (Citroen Ds3 Wrc) terzo a 1’27”7 seguito a 20” dalla Hyundai di Sordo. Nel Wrc 2 è ora passato in testa Nasser Al Attiyah (Fiesta Rrc) che precede di 1’11”2 il finlandese Ketomaa (Fiesta R5) con il nostro Rendina (Mitsubishi) sempre primo della Production Cup, mentre nel Mondiale Junior al volante di una Citroen Ds3 R3T è in testa il francese Lefebvre, con il nostro Simone Tempestini quinto, mentre Campedelli si è dovuto fermare nel crono di Santana da Serra per problemi ai freni. Infine nel Trofeo Dmack è ora in testa il francese Quentin Gilbert con gli spagnoli Suarez e Lemes ritirati per uscita di strada. Da segnalare che Meeke (Citroen Ds3 Wrc)) non è ripartito nella seconda tappa, mentre Robert Kubica (Ford Fiesta Wrc) non riprenderà il via domani dopo l’uscita di strada di questa mattina. Questa la classifica del 48° Rally del Portogallo dopo la seconda tappa: 1. Ogier in 3.03’09”8; 2. Hirvonen a 38”1; 3. Ostberg a 1.26”7; 4. Sordo a 1.46”7; 5. H.Solberg a 4’29”9; 6. Mikkelsen a 4’44”8; 7. Neuville a 7’21”4 ; 8. Prokop a 7’21”5; 9. Hanninen a 7’30”6; 10 Al-Attiyah a 9’24”7. Ogier_Portogallo META' SECONDA TAPPA Le uscite di strada delle Ford di Kubica (nelle immagini sotto) e Tanak hanno caratterizzato il mattino della seconda tappa del Rally del Portogallo, in cui le tre speciali disputate sono state appannaggio delle VW Polo Wrc, con due scratch di Sebastien Ogier e uno di Jari-Matti Latvala. Il pilota francese della Volkswagen ha così ripreso la leadership della gara ed ora nel pomeriggio si appresta a sferrare sempre sui crono di Santa Clara (19,09 km), Santana da Serra (31,90 km) e Malhao (22,15 km) l’allungo decisivo. Da segnalare che l’uscita di strada di Tanak ha costretto gli organizzatori lusitani a sospendere il decimo crono, e così ad Hirvonen e agli altri che seguivano è stato attribuito un tempo imposto. Nel Wrc 2 è in testa Ketomaa (Fiesta R5) davanti ad Al Attiyah (Fiesta Rrc) con il nostro Rendina (Mitsubishi) primo della Production Cup, mentre nello Junior il nostro Campedelli su Citroen Ds3 R3T è secondo 1’06” dietro il britannico Fisher, mentre il Trofeo Dmack è una sfida tutta spagnola tra Suarez e Lemes. Questa la classifica del 48° Rally del Portogallo dopo 10 speciali: Ogier in 2h 14m 45.3s
2. Hirvonen +2.4s 
3. Ostberg +34.9s
4. Sordo +52.4s
5. Neuville +1m 20.1s
6. Mikkelsen +2m 46.8s
7. Solberg +3m 00.9s
8. Prokop +4m 58.0s
9. Hänninen +5m 18.7s
10. Ketomaa +6m 26.4s
26. Bertelli +14m 54.2s 27. Latvala +15m 10.4s
29. Campedelli +17m 27.1s
34. Rendina +18m 50.5s. Kubica1_Portogallo Kubica2_Portogallo FINE PRIMA TAPPA Dopo le uscite di strada delle Ford di Kubica ed Evans al mattino, nel pomeriggio è stato Jari-Matti Latvala a capottare all’undicesimo km della quinta speciale di Silves. Il pilota finlandese della Volkswagen ed il suo navigatore Mikka Anttila non hanno patito danni fisici, ma con quest’abbandono Latvala lascia la strada spianata a Ogier nel team VW nel prosieguo della gara. Ma il campione del mondo, che si è imposto a Silves mentre Neuville ha segnato lo scratch a Ourique e Hirvonen ad Almodovar, non sta avendo vita facile in questo Rally del Portogallo. Infatti in testa alla fine della prima tappa c’è a sorpresa il finlandese Mikko Hirvonen sulla Ford Fiesta Wrc della MSport, grazie all’azzeccata scelta di montare nel gomme morbide nel pomeriggio mentre Ogier aveva invece optato per le dure. E così il pilota di Wilson ha chiuso in testa la tappa con 3”7 sullo scatenato Tanak e 6”5 su Ogier, seguito da Ostberg a 25”6 e Sordo a 25”7, con Neuville sesto a 42”. Domani la seconda giornata lunga 146 km cronometrati sarà composta da tre speciali che verranno disputate due volte, quelle di Santa Clara (19,09 km), Santana da Serra (31,90 km) e Malhao (22,15 km), mentre l’ultima giornata di corsa in programma domenica 6 aprile comprende solo 43,87 km cronometrati suddivisi in tre crono. Questa la classifica del 48° Rally del Portogallo dopo la prima tappa: 1. Hirvonen in 1.25’05“6; 
2. Tanak a 3“7; 
3. Ogier a 6”5
; 4. Ostberg a 25”6
; 5. Sordo a 25”7; 
6. Neuville a 42”0. META' PRIMA TAPPA Inizio scoppiettante e combattuto questa mattina nel Rally del Portogallo, con lo spagnolo Sordo in grande evidenza, ma a dominare sono ancora le Volkswagen. Dopo che ieri sera Ogier aveva fatto segnare il miglior tempo nella super speciale della Praca do Imperio, questa mattina in po' a sorpresa Sordo si è imposto al volante della Hyundai i20 Wrc prima a Silves e poi a Ourique, passando a sorpresa in testa alla gara, regalando così alla casa sudcoreana la soddisfazione della prima leadership iridata della stagione. Ma poi Latvala era il più veloce ad Almodovar ad imporsi con 7"1 su Ogier che tornava in testa alla corsa per soli 4 decimi davanti al finlandese, con Hirvonen terzo a 2"3, mentre Sordo è ora quinto a 8"9 per via dei quasi 20" persi per le condizioni della strada rovinatasi dopo il passaggio dei primi. Da segnalare che Kubica, che era ottavo, si è fermato ad Almodovar e che Evans è uscito di strada, mentre Al Attiyah è in testa al Wrc 2 dopo la terza prova. Nel pomeriggio i piloti effettueranno ancora un passaggio sulle 3 speciali di Silves, Ourique ed Almodovar per ulteriori 68 km cronometrati. Questa la classifica del 48o Rally del Portogallo dopo le prime 4 prove speciali: 1. Ogier in 44'28"3 2. Latvala a 0"4 3. Hirvonen a 2"3 4. Tanak a 5"5 5. Sordo a 8"9 6. Ostberg a 9"0 7. Neuville a 33"6