da Trier (Germania): Marco Giordo

Colpo di scena al Rally Deutschland nell'ultima speciale della prima tappa. Il campione del mondo Sébastien Ogier, che sulla VW Polo R Wrc era in testa alla gara con 5"5 su Latvala, è infatti uscito di strada nel secondo passaggio della speciale di Moselland finendo tra i vigneti. Ogier si è così dovuto fermare, perché pur non riportando troppi danni alla vettura non è riuscito a rientrare sulla prova, ma sarà comunque in gara domani grazie al Super Rally.

E così di botto si sono riaperti sia il mondiale marche che quello piloti, con finlandese Latvala che ora è saldamente in testa con 37" sulla Citroen di Meeke e 42" sulla Hyundai di Sordo. Quarto è Mikkelsen (VW) a 45" con Neuville (Hyundai) quinto a 53".  Nel Wrc2 guida il portoghese Sousa (Ford Fiesta Rrc), mentre nello Junior dopo la quinta speciale era in testa il francese Camilli con Tempestini ottavo. 

La gara tedesca si è così riaperta, perché ora per la casa di Wolfsburg sarà si possibile ottenere il “Grande Slam”, vincendo la sua 13ª corsa iridata consecutiva, ma sarà davvero dura laurearsi già domenica prossima campione del mondo marche con quattro corse d’anticipo. Nella seconda tappa in programma domani composta da 148 km cronometrati si correranno 8 speciali, tra le quali figura anche la classica prova di Panzerplatte, ricavata sulle strade cementate del campo militare di Baumholder, speciale che misurerà 42,23 km, a cui si aggiungerà stavolta quella più corta di Arena Panzerplatte di soli 3,31 km. 

Questa la classifica dopo la prima tappa:
1 Latvala (VW), 59m 36.8s
2 Meeke (Citroen) +37.0s
3 Sordo (Hyundai) +42.6s
4 Mikkelsen (VW) +45.6s
5 Neuville (Hyundai) +53.1s
6 Hirvonen (Ford) +55.0s
7 Evans (Ford) +1m 00.2s
8 Ostberg (Citroen) +1m 01.9s
9 Bouffier (Hyundai) +1m 35.6s
10 Prokop (Ford) +2m 07.1s
35 Ogier (VW) a 9m54.5s

Volkswagen scatenate in Germania

rally-germaniaIl Rally Deutschland è partito questa mattina nel segno della Volkswagen. La nona prova del campionato del mondo ha visto infatti Sébastien Ogier aggiudicarsi al volante della VW Polo R Wrc davanti a Latvala le prime due speciali di Sauertal e Waxweiler , poi a Moselland è stato il finlandese a stare davanti al campione del mondo per soli tre decimi. La gara tedesca è davvero un appuntamento molto importante per la casa di Wolfsburg, che qui può ottenere il “Grande Slam”, vincendo la sua 13a corsa iridata consecutiva. Se poi Ogier e Latvala si classificassero alla fine almeno primo e terzo, la VW potrebbe già laurearsi domenica prossima campione del mondo marche con quattro corse d’anticipo.

La tradizione vuole però la Citroën favorita sugli asfalti tedeschi, visto che la casa transalpino si è aggiudicata le ultime 12 edizioni della corsa teutonica. Ed infatti alle spalle del duo VW c'è la Citroën Ds3 Wrc dell'irlandese Kris Meeke staccata però di 23"9, mentre quarto è Sordo (Hyundai i20 Wrc) a 28"5, con Mikkelsen (VW Polo) quinto a 31"3. Quanto a Kubica, il polacco era nono ma poi nella terza speciale è finito fuori strada perdendo oltre 4 minuti.

Nel pomeriggio i piloti effettueranno il secondo giro sulle tre speciali ricavate sugli asfalti intorno ai vigneti della Mosella di Sauertal, Waxweiler e Moselland, e poi domani la farà da padrona la classica prova speciale di Panzerplatte, ricavata sulle strade cementate del campo militare di Baumholder, speciale che misurerà 42,23 km, a cui si aggiungerà stavolta quella più corta di Arena Panzerplatte di soli 3,31 km.

Questa la classifica della gara dopo le prime 3 speciali di questa mattina:

1 Ogier (VW), 29m 47.1s

2 Latvala (VW) +1.9s

3 Meeke (Citroen) +24.0s

4 Sordo (Hyundai) +28.6s

5 Mikkelsen (VW) +31.4s

6 Ostberg (Citroen) +31.7s

7 Hirvonen (MSport) +32.9s

8 Neuville (Hyundai) +34.6s

9 Evans (MSport) +40.5s

10 Bouffier (Hyundai) +53.8s