Alla fine le tre Volkswagen si sono messe in evidenza, rimontando nel pomeriggio il distacco accumulato sugli sterrati australiani, dopo una mattinata in cui prima Dani Sordo (Hyundai), vincitore delle prime tre speciali, e poi Kris Meeke (Citroen) si erano messi in evidenza, con l'irlandese che dopo aver strappato la leadership a Sordo nel quarto crono ha resistito in testa sino alla settima ps. Poi nell'ultimo crono della giornata, nel secondo passaggio sulla speciale di 29,51 km di Newry Long, Jari-Matti Latvala è passato in testa, facendo segnare il secondo scratch alle spalle del "redivivo" Ogier, che con questa performance balzava così in terza posizione subito dietro Meeke, dopo i tanti secondi persi per il fatto di passare per primo sulle prove. Insomma, la lotta per il titolo mondiale piloti e per quello marche si fa sempre più accesa, e va sempre più verso una doppietta Ogier-VW che da qui a domenica può diventare realtà. Da segnalare che Nasser Al Attiyah guida il Wrc 2, mentre nella notte italiana prenderà il via la seconda tappa composta da sole 4 speciali, vale a dire il lungo crono di Nambucca (50,80 km) e quello di Valla (7,94 km) che verranno ripetuti due volte. Marco Giordo Questa la classifica del Rally di Australia dopo la prima tappa: 1. Latvala (VW), 1h 15m 29.1s 2. Meeke (Citroen) +2.0s 3. Ogier (VW) +4.6s 4. Mikkelsen (VW) +12.9s 5. Sordo (Hyundai) +15.9s 6. Paddon (Hyundai) +25.5s 7. Neuville (Hyundai) +37.2s 8. Tänak (Ford) +40.2s 9. Evans (Ford) +2m 21.8s 10. Bertelli (Ford) +3m 37.9s