La 52a edizione del Rally RACC Catalunya Costa Daurada, terz’ultimo appuntamento iridato stagionale, è l’unica gara del mondiale caratterizzata da un percorso misto terra-asfalto. L’appuntamento iridato spagnolo prevede quest’anno 19 prove speciali, per complessivi 321,08 km cronometrati. Si inizia giovedì 13 ottobre con la spettacolare speciale di Barcellona ambientata a Montjuich, poi venerdì 14 prenderà il via la prima tappa su terra che non prevede più la speciale Mora d’Ebre-Ascò che è stata cancellata.

Saranno così 115,90 i km cronometrati della prima giornata, vale a dire le tre prove ripetute due volte di Caseres, Bot e Terra Alta da disputarsi senza assistenza a metà giornata. Sabato 15 si passa all’asfalto e un pò a sorpresa mancherà la classica speciale di El Molar, per una discutibile scelta degli amministratori locali. Saranno così 139,18 i km cronometrati previsti con 8 speciali in programma, di cui la prima di Vilaplana e l’ultima di Salou verranno disputate una sola volta, mentre quelle di Alcover, Querol ed El Montmell si correranno due volte.

Infine domenica 16 la tappa finale sempre su asfalto, di 62,80 km cronometrati, con due passaggi sulle prove di Pratdip e Duesaigues, con quest’ultima che sarà anche la power stage della gara trasmessa in diretta in Italia alle ore 12 da Mediaset Premium.

70 AL VIA 

Sono 70 gli iscritti al 52° Rally Catalunya Costa Daurada, terz'ultima prova del mondiale rally 2016, in cui Sébastien Ogier e Julien Ingrassia si giocheranno il secondo match point per il titolo iridato piloti. A Salou al pilota transalpino e al suo navigatore basterà infatti avere all’arrivo almeno 56 punti di vantaggio sul norvegese Andreas Mikkelsen per diventare tetracampioni del mondo. Tra gli iscritti ci sono anche le due Citroen Ds3 Wrc di Meeke e Breen, in una gara che non era stata pianificata ad inizio stagione dal team transalpino.

Da segnalare che con il ritorno di Martin Prokop saranno ben 17 le Wrc al via (tra le quali anche la Fiesta di Bertelli), 19 sono invece i partecipanti al Wrc 2 tra i quali spiccano i finlandesi Lappi e Suninen in lotta per il titolo della categoria con il leader della serie il gallese Evans, che ha chiuso la sua stagione in Corsica. Saranno poi 6 gli iscritti al Wrc 3, tra i quali figurano il piemontese Brazzoli ed i piloti di ACI Team Italia Fabio Andolfi e Damiano De Tommaso, ed infine 10 quelli in gara nel DMack Trophy.